Stracciatella e tartare di manzo: un pizzaiolo bresciano tra i migliori d'Europa

Il bresciano (d'adozione) Giuseppe Villani si è meritato il terzo posto assoluto al campionato europeo della pizza, in scena a Londra nel weekend

Il podio del campionato europeo della pizza

Da leccarsi i baffi: pizza con crema di piselli vellutata, tartare di manzo aromatizzata alle erbe, stracciatella e crema di parmigiano al Brut di Franciacorta, patata viola disidratata. Sono questi gli ingredienti da primato de “L'innovativa”, la creazione del giovane pizzaiolo bresciano Giuseppe Villani, in forza al ristorante Pulcinella di Iseo, che gli è valsa il terzo posto assoluto al The European Pizza & Pasta Show, il più importante evento di settore di tutto il continente.

In scena all'Olympia London di West Kensington, a Londra: città multietnica e cosmopolita dove si è conclusa la quarta edizione di “Pizza senza frontiere”, il campionato europeo della “pizza classica” che ha visto sfidarsi ben 33 concorrenti da tutta Europa, dall'Italia alla Francia, dalla Germania al Regno Unito, e poi Svezia e Grecia.

Il campionato europeo della pizza

Come volevasi dimostrare, è tutto italiano il podio del campionato europeo della pizza. Buon sangue non mente, e nemmeno i buoni ingredienti: al primo posto Corrado Bombaci di Avola, provincia di Siracusa. Lavora a Villa Zuccaro, a Taormina, e ha vinto con la sua pizza “Pugliese”: salsa di pomodoro, burrata, culatello, pomodorini, basilico e olio extravergine di oliva. 

A tema pugliese anche la pizza preparata dal secondo classificato, Paolo Bruno: mastro pizzaiolo, da qualche anno lavora al Piccole Ore di Campomarino di Maruggio, provincia di Taranto. Nella sua pizza, chiamata “Tour in Puglia”, pomodorini da serbo “scattarisciati” e scoppiati in padella, stracciatella, capocollo al vino primitivo, formaggio dei poveri e pesto di fave novelle. A chiudere il podio, come già sappiamo, il “nostrano” Giuseppe Villani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E la sfida continua nel 2020

Premiato un pizzaiolo, pronti a premiarne un altro. Il concorso “Pizza senza frontiere”, organizzato da Ristorazione italiana, torna in pista tra poche settimane in Italia e in Europa. Sono già state annunciate le prossime tappe in terra italica: il 27 febbraio a Palermo, in occasione della Fiera del Mediterraneo, il 3 marzo a Carrara per la Fiera del Tirreno, il 18 maggio a Napoli durante l'evento TuttoPizza. La finalissima, come già quest'anno, andrà in scena ancora a Londra, il prossimo autunno. I pizzaioli in gara sono chiamati a cucinare una “pizza classica”, con qualsiasi tipo di impasto e di ricetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

Torna su
BresciaToday è in caricamento