social

La favola di Giò&Giulia: i falchetti del Pirellone hanno messo al mondo 3 piccoli

Una bella storia da raccontare, ancora una volta: i falchetti del Pirellone hanno messo al mondo 3 piccoli, li stanno allevando a 125 metri d'altezza

Un attico con vista mozzafiato a 125 metri d’altezza, in cima al grattacielo simbolo di Milano. E il nido d’amore di Giò&Giulia, una coppia di falchi pellegrini “urbani” che ogni anno, tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo torna in cima al Grattacielo Pirelli, sede del Consiglio Regionale, per la riproduzione. E sono tornati, puntuali, anche stavolta: Giò&Giulia sono tornati al nido, e Giulia ha deposto tre uova. Il 10 aprile hanno iniziato a schiudersi, e il nido ora ospita i tre pulli in crescita.

“E sono tre: scaldati, curati e nutriti, osservati e curati da tutto il popolo dei guardiani del nido – fa sapere Guido Pinoli di SelvaticaMilano, che cura anche la fanpage dedicata ai falchetti del Pirellone – I piccoli sono ancora troppo piccoli per avere un nome, ma già le proposte arrivano e cominciamo ad annotarle. Intanto osserviamo la cova, che permette loro una termoregolazione attuata dai genitori con assiduità, perché dopo le uova anche i piccoli vengono scaldati e covati per una buona settimana”.

La favola dei falchi Giò&Giulia

Una storia ordinaria per le leggi di natura: è nota da tempo infatti la presenza di falchi pellegrini in ambienti urbani. Se non fosse che Giò&Giulia da qualche anno sono due osservati speciali. Il primo avvistamento dei rapaci in cima al Pirelli risale ad aprile 2014, la coppia è stata individuata durante alcuni lavori di manutenzione sul tetto dell’edificio. 

Qualche tempo dopo è stato costruito un nido artificiale, una vasca in legno con un letto di ciottoli alla base adatta a ospitare la cova dei falchi, e proprio in corrispondenza del nido sono state installate due webcam, occhi “elettronici” che permettono di osservare in diretta streaming 24 ore su 24 la loro vita ad alta quota.

Questi i link per osservare il nido in diretta webcam:

I falchi del Pirellone: celebrità sul web

I falchi pellegrini del Grattacielo Pirelli sono ormai delle celebrità. Sin dalla prima covata osservata in diretta (nella primavera del 2017) Giò&Giulia sono stati adottati virtualmente da tanti cittadini che ogni anno seguono tutte le fasi della riproduzione: dalla danza di corteggiamento alla deposizione delle uova, dalla nascita dei piccoli (pulli, in gergo tecnico) fino al primo volo. Così speciali da meritarsi anche una citazione su Wikipedia, e una sezione a loro dedicata sul portale di Regione Lombardia (oltre alla citata pagina Facebook).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La favola di Giò&Giulia: i falchetti del Pirellone hanno messo al mondo 3 piccoli

BresciaToday è in caricamento