rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
social Lonato del Garda

Con il nuovo anno riaprono 8 supermercati: salvi 200 posti di lavoro

L'annuncio dei sindacati a seguito della firma dell'accordo

Ormai è quasi ufficiale: probabilmente già dal prossimo gennaio riaprirà i battenti l'ex Altasfera di Lonato del Garda, un cash&carry del gruppo L'Alco (ora in concordato preventivo) ma che è stato acquisito dal gruppo Migross insieme ad altri otto punti vendita, a seguito di offerta di oltre 31 milioni di euro. Lo hanno riferito i tre sindacati confederali – Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs – nella conferenza stampa convocata martedì pomeriggio alla Camera del Lavoro.

L'accordo raggiunto con Migross

“Informiamo che giovedì 11 novembre – si legge in una nota congiunta – si è svolto l'ultimo incontro sulla cessione degli otto punti vendita del gruppo L'Alco in Lombardia: come anticipato nei giorni scorsi, l'incontro ha sancito l'intesa definitiva con Migross Spa, salvaguardando tutti i posti di lavoro”.

I sindacati esprimono soddisfazione “per questo nuovo passaggio, che consegna finalmente ai lavoratori la sicurezza di ripresa lavorativa e il recupero delle retribuzioni, comprese quelle arretrate”. Tempo pochi giorni, scrivono ancora i sindacati, e tutti i lavoratori “saranno chiamati a ufficializzare individualmente i passaggi, a seguito dei quali (ai primi di dicembre) la procedurà potrà definirsi conclusa”.

Nuove speranze per 200 lavoratori

Questo significa che da qui ai prossimi mesi riapriranno i battenti, con marchio Migross, non solo il citato store di Lonato ma anche gli altri due bresciani, a Braone e Rovato, e gli altri in Lombardia interessati all'accordo, ovvero Busto Arsizio (Varese), Crespiatica (Lodi), San Martino Siccomario (Pavia), Segrate (Milano) e Varedo (Monza e Brianza). In bilico c'erano più di 200 posti di lavoro, di cui circa 80 nel Bresciano, che come detto dovrebbero ora essere regolarizzati entro i primi di dicembre.

L'altra partita: i supermercati

Poco più di una settimana fa erano state annunciate buone notizie anche per i lavoratori del comparto della grande distribuzione, almeno per i dipendenti dei 17 punti vendita del gruppo L'Alco che sono stati acquisiti, a seguito di asta, dal marchio Conad. Il gruppo ha offerto complessivamente 23,75 milioni di euro per l'acquisizione di 17 supermercati, che quindi riapriranno nei prossimi mesi: in questo caso dovrebbero essere salvaguardati circa 250 posti di lavoro. Tra i supermercati che riapriranno ci sono anche dei punti vendita in provincia di Brescia. All'appello mancano però altri 8 supermercati da ricollocare: il futuro resta incerto per un'altra cinquantina di lavoratori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il nuovo anno riaprono 8 supermercati: salvi 200 posti di lavoro

BresciaToday è in caricamento