Castegnato: "La rianimazione cardio polmonare secondo noi”, la scuola media vince un defibrillatore

La scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Padre Vittorio Falsina di Castegnato ha vinto il concorso nazionale indetto da Italian Resucitation Council, società scientifica che riunisce medici esperti in rianimazione cardiopolmonare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

La scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Padre Vittorio Falsina di Castegnato è stata premiata da IRC, Italian Resuscitation Council, società scientifica accreditata dal Ministero della Salute che riunisce medici e infermieri esperti in rianimazione cardiopolmonare, con la donazione di un defibrillatore automatico esterno (DAE).

La scuola bresciana è infatti una delle tre vincitrici del concorso nazionale indetto da IRC, “La RCP secondo noi”, che ha selezionato i progetti migliori di formazione e sensibilizzazione sulla rianimazione cardiopolmonare (RCP), proposti dalle scuole di tutta Italia. Gli studenti bresciani hanno vinto con il progetto “La RCP oltre le barriere linguistiche” – gli allievi hanno realizzato numerosi disegni con messaggi in diverse lingue per sottolineare l’utilità dei DAE.

Nel “manifesto” in francese si legge: “Tu cherches un DAE et tu trouve une vie”. La proclamazione dei vincitori avviene in occasione della settimana VIVA! che IRC promuoverà tra il 12 e il 18 ottobre, dedicata alla sensibilizzazione sul primo soccorso e alla rianimazione cardiopolmonare. Il 16 ottobre sarà il “World Restart a Heart Day”, giornata mondiale sulla rianimazione cardiopolmonare.

Saranno portate avanti iniziative – soprattutto digitali e a distanza – finalizzate a promuovere la cultura e la formazione sul primo soccorso e sulle manovre salvavita come il massaggio cardiaco, l’utilizzo dei defibrillatori e la disostruzione delle vie aeree. In questa occasione IRC lancerà un appello per rendere obbligatoria la formazione sul primo soccorso nelle scuole e per insegnare agli studenti le manovre salvavita in caso di arresto cardiaco. L’obbligatorietà della formazione a scuola è uno dei punti chiave del disegno di legge sul primo soccorso che oggi è in discussione nella Commissione Igiene e Sanità del Senato, dopo aver già ottenuto il sì della Camera oltre un anno fa. La settimana VIVA! ha il patrocinio di Sport e Salute spa, società del Ministero dell’Economia e delle Finanze votata alla promozione dello sport in Italia e, per il settimo anno consecutivo, del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI). I DAE donati alle scuole sono stati messi a disposizione dall’azienda Philips nell’ambito della campagna DAEfibrilla, realizzata insieme a IRC in occasione delle precedenti edizioni della settimana VIVA!.

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento