Comitato NoTav Alto Mantovano: "L'acqua, un bene prezioso da difendere"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

L’acqua è un bene prezioso... ricordiamolo ogni volta che apriamo il rubinetto per fare l’ennesima doccia nella stessa giornata... Un appello ai Sindaci dei Comuni dell’alto mantovano per la salvaguardia delle #faldeacquifere messe a rischio dal passaggio della Tav nel basso #Garda!

Il Comitato NoTav Alto Mantovano ha organizzato una serata pubblica invitando i Sindaci dei paesi che gravitano sotto le colline moreniche, interessati al passaggio della linea Tav in programmazione! La sala era gremita, erano presenti molti Sindaci, rappresentanti di comuni, consiglieri regionali e il gestore della distribuzione delle acque per ben 93.000 abitanti nell’area! Medole, Guidizzolo, Castel Goffredo, Solferino, Cavriana, Ceresara, Monzambano, Volta Mantovana, Ponti sul Mincio e naturalmente Castiglione delle Stiviere... capofila il Sindaco di Medole, Ruzzenenti, sempre presente ad ogni iniziativa No Tav, in Piazza e sulle azioni legali!

Siamo intervenuti come Coordinamento Brescia Verona per esprimere la nostra soddisfazione a così tanta ricchezza istituzionale presente! Ben 4 falde acquifere sono a rischio, intercettarle e avvelenarle con i prodotti chimici in uso nel corso dei lavori sarà una probabilità certa! In sala tutti sono d’accordo a procedere con ogni mezzo affinché si intervenga per scongiurare l’irreparabile, mettendo in primis la salute dei cittadini e l’ambiente che li circonda!

Adesso un appello ai Sindaci bresciani e veronesi affinché creino un tavolo di lavoro, per rimettere in discussione l’intera opera, che risulta, sempre più antieconomica e dannosa all’ambiente e la sua vita... Adesso non siamo più soli... #enonfiniscequi #NoTav perché amiamo il territorio e la vita... NoTav perché non vogliamo un Mugello2... Ringraziamo gli organizzatori per così tanto pregio...

Torna su
BresciaToday è in caricamento