Lega e Pdl fanno «saltare» la Commissione Ambiente sul sito Caffaro

Bagarre in Consiglio causata da alcuni consiglieri di maggioranza alla Commissione Ambiente del Comune: all'odg la questione Caffaro, poi sospesa e infine saltata per scelta della Lega Nord e del Pdl

Sfiorato lo scontro fisico ieri alla commissione ambiente del Comune a Brescia, dove si discuteva di inquinamento da Pcb e diossine causato dall'industria chimica Caffaro.

"La giunta affronti il problema del sito Caffaro oppure si dimetta", ha chiesto il rappresentante dei comitati ambientalisti,
Guido Menapace, formalmente invitato come relatore della commissione.

Poi il passaggio che ha fatto infuriare la maggioranza: "Vogliamo sapere se il latte e le uova prelevati nelle aree a rischio sono destinati alla Centrale del Latte, e chiediamo che la Polizia municipale faccia rispettare l'ordinanza: alle telefonate rispondono di non essere al corrente di nulla".

- Caffaro, le minacce leghiste: "Bisogna stare attenti quando si viene qui a parlare!"

A questo punto la Lega e il Pdl hanno preteso l'intervento del comandante Roberto Novelli, per chiedere conferma delle telefonate - "L'accusa è pesante, sarebbe omissione di atti d'ufficio" - minacciando di abbandonare l'aula in caso di mancato riscontro.

"Bisogna stare molto attenti quando si viene qui a parlare", ha "intimato" a
Menapace il capogruppo della Lega Nord Gallizioli. A quel punto, insieme al Pdl, la Lega ha abbandonato l'aula facendo saltare il numero legale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento