I bresciani preferiscono le auto tedesche, italiane al secondo posto

L’ultima ricerca dell’Osservatorio Linear dei Servizi ha evidenziato come secondo i bresciani, i migliori costruttori di auto al mondo siano i teutonici (59%). Medaglia d’argento per l’Italia (18%), seguono i nipponici col 10%

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Primi giorni del nuovo anno, nuovi propositi fra cui magari il cambiare automobile, in quest'ottica l'Osservatorio dei Servizi Linear ha voluto fotografare lo scenario automobilistico attuale e ciò che pensano in particolare i cidnei in fatto di costruttori di automobili.

Ecco i risultati: su un campione di 10 Paesi a livello mondiale i primi tre della classe, Germania, Italia e Giappone, si spartiscono ben l'87% delle preferenze.

Gli automobilisti bresciani riconoscono nelle case automobilistiche teutoniche un primato nella costruzione di automobili con ben il 59%di preferenze. Secondo posto del podio per la nostra Penisola con il 18%, mentre sul gradino più basso si posiziona il Giappone con il 10%.

I motivi della scelta dei primi tre della classe? Al primo posto la maggior affidabilità (60%), migliore tecnologia per il 40%, migliore qualità dei materiali 35%, miglior sicurezza 31%, miglior design 25%, chiude migliori prestazioni 31%

Torna su
BresciaToday è in caricamento