Mercoledì, 22 Settembre 2021
Coronavirus

Vaccini anti-Covid, si comincia: come prenotarsi e dove vaccinarsi

Tutto quello che c'è da sapere sulla campagna vaccinale anti-Covid: si comincia da giovedì 18 febbraio con gli over 80

Il dado è tratto, almeno si spera. Anche la Lombardia si prepara alla più grande campagna vaccinale della storia: a partire da giovedì 18 febbraio saranno oltre 726mila gli ultra 80enni che potranno ricevere le somministrazioni dopo aver manifestato la propria adesione, da lunedì 15, attraverso i vari canali messi a disposizione: il portale dedicato della Regione, attivo dalle 13, il proprio medico di famiglia o le farmacie. Per qualsiasi dubbio dal 13 febbraio è attivo il numero verde 800 894 545.

Come prenotare il vaccino

Potranno vaccinarsi tutti i cittadini che hanno più di 80 anni, comprese le persone nate nel 1941. Per la richiesta di vaccinazione sarà necessario avere a portata di mano:

  • la Tessera Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi del soggetto da vaccinare
  • il Numero di cellulare / Telefono fisso

Possono inserire la richiesta anche i familiari e i caregiver della persona da vaccinare, ma possono fornire supporto anche il medico di base (che resta il riferimento clinico e sanitario a cui fare riferimento) e la rete delle farmacie. L'adesione alla campagna vaccinale prevede due fasi distinte.

Adesione alla vaccinazione

In questa prima fase è richiesto al cittadino l’inserimento dei propri dati. Per verificare che il numero di cellulare inserito sia corretto il Sistema invia all’utente un SMS contenente un codice di verifica per la sua validazione. Nel caso in cui il cittadino sia sprovvisto di un numero di cellulare è possibile inserire un numero di telefono fisso.

Per proseguire con la richiesta è necessario esprimere la volontà di aderire alla campagna vaccinale anti Covid-19. Al termine della procedura il sistema genera una ricevuta contenente il numero di richiesta adesione e un riepilogo dei dati forniti.

Prenotazione dell'appuntamento

Successivamente alla fase di adesione, il cittadino riceve un SMS (o una telefonata se è stato inserito nella piattaforma un numero fisso), in cui vengono fornite le indicazioni dell’appuntamento .Al momento non è prevista la possibilità di modificare data, ora e luogo della somministrazione. Qualche giorno prima della vaccinazione, un SMS ricorda al cittadino l’appuntamento fissato. Per ottenere una migliore protezione dal coronavirus occorrono due dosi di vaccino. L’appuntamento per la seconda dose viene comunicato contestualmente alla somministrazione della prima dose.

L'obiettivo è concludere la somministrazione delle prime dosi entro la fine di marzo. Per tutti gli over 80 in condizioni di infermità o disabilità la somministrazione avverrà direttamente al domicilio della persona allettata da parte del medico di base con il supporto dei volontari della Protezione Civile. 

Dove vaccinarsi a Brescia

Ma per chi potrà muoversi, dove ci si vaccinerà a Brescia? Mancano pochi giorni ma la logistica non è ancora stata confermato. Si ipotizza un modello integrato che preveda sia grandi hub che location più piccole, oltre al contributo e alla collaborazione di Usca e medici di famiglia. 

Ad oggi pare certo che a Brescia saranno allestiti centri alla Fiera e in Via Morelli; per il lago di Garda al palazzetto dello sport di Lonato, per Alto Garda e Valsabbia a quello di Gavardo. Si ipotizza l'uso di palazzetti anche a Chiari, Iseo, Lumezzane e in Valtrompia. Nella Bassa, a Manerbio si pensa al bocciodromo, a Travagliato alla palestra del centro sportivo. Anche i “drive-in” per i tamponi potrebbero essere convertiti per le vaccinazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anti-Covid, si comincia: come prenotarsi e dove vaccinarsi

BresciaToday è in caricamento