Coronavirus, strage senza fine: 461 morti in Lombardia, 57 solo a Brescia

Gli ultimi dati confermano il trend di crescita (anche se rallentato) del virus: più 335 casi a Brescia e provincia e 57 morti. In tre giorni mille ricoverati in più in Lombardia

Più di mille nuovi ricoverati in tre giorni nella sola Lombardia, di cui oltre 100 in terapia intensiva: altri 1.500 nuovi casi di positività nelle ultime 24 ore, più di 300 in provincia di Brescia dove è stata raggiunta e superata la quota degli 8mila contagi. Bastano questi dati, purtroppo, per ricordarci che questa lunga battaglia non è ancora finita: le misure di distanziamento sociale, dicono, cominciano a fare effetto. Ma solo tra sabato e domenica sono morte altre 756 persone, in tutta Italia, di cui 416 in Lombardia (oltre il 55%).

Si continua a combattere. “Oggi abbiamo ampiamente superato i 1.600 posti letto in terapia intensiva, partendo da 724”, ha detto l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. “Sono arrivati 15 medici e infermieri polacchi – ha aggiunto – e 10 medici e 20 infermieri dall’Albania. Questi sono segnali importanti per noi, che abbiamo bisogno di rafforzare i presidi nelle aree più esposte. Ormai quasi tutti i nostri ospedali si sono riadattati per assistere le persone affette dal Coronavirus. Oggi l’area di Brescia è un altro dei fronti caldi che abbiamo”.

I dati nelle province lombarde

Più 335 casi nelle ultime 24 ore, più di 1.100 negli ultimi tre giorni: così Brescia ha raggiunto quota 8.013, di cui 1.068 in città (più 33 casi). E’ Bergamo la provincia più colpita, con 8.527 casi (più 178 in un giorno), ma ancora per poco: a Milano i positivi sono 8.329 (più 546), di cui 3.406 in città (più 247). Seguono le province di Cremona, 3.762 casi, Monza e Brianza (2.265), Lodi (2.057), Pavia (1.974), Mantova  (1.550), Lecco (1.381).

Tra le singole città la più colpita è ovviamente Milano, seguita da Brescia (1.229 casi), Bergamo (1.068), Cremona (1.012), Crema (410), Monza (407), Lodi (387) e Codogno, 282, il paese simbolo della lotta al Covid-19 che dopo settimane di zona rossa e diversi giorni a zero contagi, anche domenica ha registrato cinque nuovi casi di positività. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quasi 13mila i ricoverati in ospedale

In tutta la Lombardia sono 12.941 i ricoverati in ospedale, di cui 11.613 in buone condizioni (l’89,7% del totale), 461 in un solo giorno, e 1.319 in terapia intensiva (più 27 nelle ultime 24 ore), il 10,2% del totale dei ricoverati e il 3,2% del totale dei positivi, che ad oggi sono 41.007, di cui 6.360 deceduti (il 15,5%) e 21.706 dimessi, guariti o in isolamento domiciliare (il 52,9%). Anche a Brescia la triste conta dei morti non si ferma: sono 1.230 i decessi da quando tutto è cominciato, 57 nelle ultime 24 ore, ancora più di 100 negli ultimi due giorni. Un tragico bilancio, fanno sapere dalla Regione, che potrebbe non fermarsi per almeno un altro mese.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento