Martedì, 19 Ottobre 2021
Elezioni regionali 2018

Il sondaggio: Fontana in testa, ma molti ancora non lo conoscono

Il candidato della Lega e di tutta la coalizione di centrodestra, è al 41% dei voti contro il 35% del suo sfidante principale, il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, candidato del centrosinistra.

Il centrodestra continua ad essere in testa nei sondaggi sulle elezioni lombarde, che si terrano il 4 marzo 2018, in concomitanza con quelle nazionali. Attilio Fontana, candidato della Lega e di tutta la coalizione di centrodestra, è al 41% dei voti contro il 35% del suo sfidante principale, il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, candidato del centrosinistra. Lo svela un sondaggio realizzato da Ipsos Pa per il Corriere della Sera.

Dario Violi, del Movimento 5 Stelle, è fermo al 15% mentre Onorio Rosati di Liberi e uguali prende il 4% dei consensi tra gli intervistati. Gli altri candidati governatori (Angela De Rosa di Casapound, Giulio Arrighini di Grande Nord e Massimo Gatti di Sinistra per la Lombardia) insieme arrivano al 5%.

Quanto ai partiti, la Lega diverrebbe la più votata con il 23% (alle regionali del 2013 era ferma al 13%), mentre il Partito Democratico si attesta sul 20,3% dei consensi, quasi come i 5 Stelle (18,9%). Forza Italia resta al 13,9%. Non classificata la Lista Fontana (0,5%), mentre la Lista Gori sarebbe a oltre il 7%. Il primo "partito" è però, come spesso accade, quello degli indecisi o di chi non voterà: oltre il 36% degli intervistati.

Lo voterebbe il 41% di chi ha risposto al sondaggio, il candidato di centrodestra Fontana, ma solo il 24% lo "gradisce", meno di chi invece non lo gradisce (28%). Rapporti invertiti per Gori, gradito al 44% degli intervistati e non gradito al 30%. Gori risulta anche il più noto di tutti: solo il 20% non lo conosce, contro il 40%. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sondaggio: Fontana in testa, ma molti ancora non lo conoscono

BresciaToday è in caricamento