menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Coronavirus, famiglia distrutta: padre e figlia muoiono a due settimane di distanza

Un 91enne è stato la prima vittima del Covid-19 a Orzinuovi. A due settimane di distanza, si è spenta anche la figlia, lasciando nel dolore il marito e due figli

Padre e figlia legati da un drammatico comune destino: sono morti a due settimana di distanza l'uno dall'altra, entrambi uccisi dal Coronavirus. 

Il primo ad andarsene era stato stato il padre: il 91enne è stato la prima vittima con Covid-19 registrata ad Orzinuovi. Una lista che da allora si è purtroppo allungata di ora in ora, portando il totale dei deceduti a ben 28 (i contagiati sono invece 148 stando ai dati di mercoledì). Tra loro c'è anche la figlia del 91enne orceano: la 68enne ha combattuto fino all'ultimo la sua battaglia in un letto dell'ospedale di Desenzano, dove si è spenta nelle scorse ore, lontana dal marito e dai figli.

I dati per il Comune della Bassa sono impietosi: le famiglie in lutto sono tantissime, così come quelle in quarantena. Ma un barlume di speranza arriva analizzando e incrociando i numeri: martedì il numero degli orceani ancora ricoverati in ospedale era molto inferiore a quello dei contagiati (79 contro 139 positivi). Come detto 28 cittadini di Orzinuovi hanno perso la loro battaglia contro il Covid-19, ma 30 - dall'inizio dell'emergenza - hanno sconfitto il virus e sono tornati a casa. Tra loro  c'è anche l'assessore Mirko Colossi: è stato dimesso dal Civile ed è tornato a casa, dove dovrà restare in isolamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento