Giovedì, 23 Settembre 2021
Coronavirus

"Non visito più i non vaccinati Covid": la dura scelta di un medico di base

La dura presa di posizione un medico di base

“Lo faccio per i miei pazienti, per tutelarli”: così il dottor Franco Sissa di Cerese, nel Mantovano, spiega i motivi per cui ha deciso di non visitare più chi non si è vaccinato, “tranne che per i casi di emergenza e urgenza”. Lo scrive la Gazzetta di Mantova: a convincerlo definitivamente sarebbe stata la presenza, in contemporanea nel suo ambulatorio, di un paziente con la febbre (non vaccinato, e poi risultato positivo al Covid) e di una giovane donna incinta.

La storia di Franco Sissa, medico di base dal 1986

“E' stato allora che con sofferenza ho preso questa decisione – spiega Sissa – Chi non si vaccina non può più entrare in ambulatorio”. Sissa è medico di base dal lontano 1986: il suo studio è a Cerese, frazione di Borgo Virgilio, nel distretto di Mantova e nell'ambito dei Comuni di Bagnolo San Vito, Borgo Virgilio, Borgoforte, Castellucchio, Curtatone, Rodigo e Roncoferraro.

Il dottor Sissa era stato anche il protagonista di un video, pubblicato ancora a gennaio, in cui celebrava la vaccinazione appena ricevuta e in cui dichiarava la sua stima infinita per la scienza. Non visitare più i pazienti non vaccinati è una scelta che potrebbe far discutere, ma di fatto è un ulteriore impegno verso la tutela dei più fragili.

Un conto è non potersi vaccinare per motivi di salute, aggiungiamo noi, un conto è non farlo per scelta solo per scaricare le proprie responsabilità agli altri, millantando chissà quali teorie. Non è un caso che le regioni dove l'incidenza del contagio è più bassa, così come i carichi sanitari, sono quelle dove è più alto il numero dei vaccinati (come in Lombardia). Emblematici in tal senso i dati resi noti dall'Istituto superiore di Sanità, e rielaborati da Pillole di Ottimismo.

La mappa del rischio per chi non si vaccina

L'ultimo report rileva, infatti, che il rapporto tra vaccinati e non vaccinati in ambito di ricoveri ospedalieri in media è di oltre 10 volte inferiore: negli ultimi 30 giorni, per ogni milione di non vaccinati tra i 12 e i 39 anni i ricoverati sono stati circa 142; sono invece solo 19 quelli vaccinati con ciclo completo. E ancora, tra 40 e 59 anni: 258 ricoverati per milione tra i non vaccinati e 15 tra i vaccinati; tra i 60 e i 79 anni 455 ricoverati per milione tra i non vaccinati e 37 tra i vaccinati; tra gli over 80, 1.309 ricoverati per milione tra i non vaccinati e 112 tra i vaccinati.

Il computo totale, per tutte le fasce d'età, è di 231 ricoverati ogni milione tra i non vaccinati e 40 tra i vaccinati: si parla infine di 9 decessi ogni milione di vaccinati contro i 2 decessi ogni milione di vaccinati. E sotto una certa età (under 79) si muore di Covid, almeno per ora, solo se non si è vaccinati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non visito più i non vaccinati Covid": la dura scelta di un medico di base

BresciaToday è in caricamento