Mercoledì, 29 Settembre 2021
Coronavirus

Coronavirus: contagi in calo ma altri 69 morti. Oggi giornata decisiva per la Fase 2

Sono 394 i nuovi casi in Lombardia nelle ultime 24 ore, 94 in provincia di Brescia: 69 i decessi, di cui 8 nel Bresciano. Per la prima volta in Italia i guariti sono più della metà dei casi totali

Quasi il 40% degli attualmente positivi si trova in Lombardia, dove si piangono altre 69 croci nelle ultime 24 ore di cui 8 in provincia di Brescia: il totale è di 15.185 pari a poco meno della metà di tutti i decessi italiani per Covid-19 (31.106, di cui 195 tra martedì e mercoledì). E’ sempre lombardo oltre il 44% dei nuovi contagi, 394 nuovi casi nelle ultime 24 ore sugli 888 nuovi casi italiani, totale 83.298 pari al 37,5% dei casi accertati dall’inizio dell’epidemia in tutta Italia (222.104). Sono questi gli ultimi dati che inquadrano la situazione a poche ore da quella che è stata anticipata come una giornata decisiva, per capire se e come le riaperture del 4 maggio possono aver inciso sulla curva dei contagi (sono passati dieci giorni, il tempo minimo per l’incubazione del virus). 

A Brescia 94 nuovi casi e 8 decessi

Ma le buone notizie non mancano. In queste ore, per la prima volta, il numero dei dimessi e guariti ha superato il 50% dei casi totali. Certo non è così in alcune aree del Nord, tra cui appunto la Lombardia: nemmeno nel Bresciano, dove intanto è ancora più alto il numero dei nuovi contagiati, 94 nelle ultime 24 ore, che dei guariti (che sono 83). Il totale dei casi bresciani è di 13.842, seconda provincia più colpita: 8 i nuovi decessi, nei Comuni di Castel Mella, Coccaglio, Leno, Nave, Ospitaletto, Passirano, Preseglie e Provaglio d’Iseo, che portano il totale a 2.404 nel territorio di competenza di Ats Brescia, 2.588 in tutta la provincia compresa la Valcamonica.

Sono 105 i nuovi contagi nel Milanese, totale 21.731 di cui 9.185 in città: seguono, dopo Brescia, le province di Bergamo (12.318 casi, più 24 nelle ultime 24 ore), Cremona (6.273, più 18), Monza e Brianza (5.141, più 29), Pavia (4.849, più 29) e Mantova (3.266, più 11). E’ in calo costante, a parte un solo “incidente” qualche giorno fa, il pressing sugli ospedali.

I dati sui ricoveri in ospedale

Sono 5.314 le persone attualmente ricoverate negli ospedali lombardi per Coronavirus, 230 in meno rispetto a martedì: di queste 5.007 sono in buone condizioni, il 94,22% del totale, e 307 sono in terapia intensiva, il 34,37% di tutti i ricoverati in terapia intensiva d’Italia (893). In Lombardia la quota dei tamponi positivi sul totale dei processati (10.919 nelle ultime 24 ore) è del 3,61%, circa uno ogni 27, più bassa di quella degli ultimi due giorni (vicina al 5%).

Giornata decisiva per la Fase 2

Intanto il premier ha annunciato il “decretone” da 55 miliardi di euro, ma ha confermato le voci secondo cui sarà vietato muoversi tra regioni diverse fino al 1 giugno prossimo. Come anticipato qualche riga fa, sono queste le ore decisive per capire quanto e se sarà un azzardo riaprire tutto da lunedì 18 maggio, anche in Lombardia: bar e ristoranti, estetiste e parrucchieri. Sono passati dieci giorni dall’avvio della Fase 2, il 4 maggio scorso, il tempo necessario per la prima incubazione del virus (anche se le media varia dai 10 fino ai 15 giorni). Si vedrà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: contagi in calo ma altri 69 morti. Oggi giornata decisiva per la Fase 2

BresciaToday è in caricamento