rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Annunci

Premio Rosa Camuna, tra i vincitori i bresciani Ettore Prandini e Giacomo Agostini

Si tratta del massimo riconoscimento tributato dalla Regione Lombardia

In occasione della festa della Lombardia, domenica 29 maggio, sono stati consegnati, i riconoscimenti del premio Rosa Camuna 2022. Si tratta del massimo riconoscimento tributato dalla Regione Lombardia ai cittadini che si sono distinti per l'impegno, l'operosità, la creatività e l'ingegno in vari ambiti: dalla solidarietà all'impresa, dallo sport alla cultura.

Quest’anno il consiglio regionale ha assegnato 5 premi Rosa Camuna e 10 Menzioni speciali a fronte di 165 candidature pervenute: a questi si sono aggiunti i “premi speciali” del Presidente Attilio Fontana.

Tra i 5 vincitori del premio ben due bresciani: il presidente di Coldiretti Ettore Prandini e il motociclista Giacomo Agostini

Le motivazioni

A Prandini il riconoscimento è andato in quanto "imprenditore zootecnico e vitivinicolo, dal 2018 Presidente nazionale di Coldiretti, principale organizzazione di rappresentanza del comparto agricolo in Italia e in Europa con oltre un milione e mezzo di associati, e da sempre impegnato a difesa del lavoro agricolo e della qualità dei prodotti."

"Con la Rosa Camuna a Ettore Prandini abbiamo voluto consegnare idealmente la massima onorificenza della Regione Lombardia alle migliaia di agricoltori bresciani che ogni giorno lavorano e fanno sacrifici per portare sulle tavole di tutto il mondo la vera eccellenza - ha dichiarato Viviana Beccalossi, presidente del Gruppo Misto nel consiglio regionale della Lombardia -  Prandini, come tanti altri imprenditori, è impegnato a rappresentarli in un momento di grande cambiamento e nuove sfide, non tutte facili."

"Nella motivazione a supporto della candidatura - prosegue Beccalossi – abbiamo sottolineato l’importanza, per la Lombardia prima regione agricola d’Italia, di essere rappresentati a livello nazionale da un lombardo e bresciano, che non fa mancare di sentire la voce di migliaia di agricoltori e da vent’anni è un interlocutore serio e preparato per le istituzioni nell’affrontare emergenze sanitarie ed economiche, ma anche per costruire assieme un nuovo modello di agricoltura che coniughi la tradizionale qualità dei nostri prodotti con la difesa del lavoro."

Queste invece le motivazioni del premio assegnato a Giacomo Agostini, motociclista bresciano classe 1942:  "vincitore di 15 titoli mondiali, 123 Gran Premi, 18 titoli italiani e 10 Tourist Trophy: nel 1999 il suo nome è stato inserito nella Motorcycle Hall of Fame dell’American Motorcycle Association."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Rosa Camuna, tra i vincitori i bresciani Ettore Prandini e Giacomo Agostini

BresciaToday è in caricamento