rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Animali San Bartolomeo / Via Triumplina

Cene e aperitivi in stile parigino, ma sono i gatti i padroni di casa

L'insolito ristorante che è già cult

Ha aperto da pochi mesi, ma è già un cult in città e non solo: parliamo di Dr.Cat Pet Lounge Bistrot, l'insolito ristorante di Via Triumplina in cui ad accogliere i clienti non sono solo chef e camerieri, ma anche una sfilza di gattoni (in tutto sono nove) pronti ad accompagnare gli avventori tra fusa e miagolii. Tutto questo in una logica di Pet therapy, o meglio Cat therapy: la “terapia del gatto” per rilassare cuori e menti.

E' questo il “cuore pulsante” di Dr.Cat, fanno sapere dal ristorante, “in un'atmosfera dal raffinato sapore parigino, dove concedersi il lusso di un lunch, un aperitivo o una cena, lontani da rumore, fretta incuria: qui ogni ingrediente, compresa la tenerezza, sono scelti con cura e attenzione, come vuole l'autentica tradizione bresciana”.

I gatti al ristorante

Gatti compresi, di fatto i veri “padroni di casa”: a loro è dedicata un'intera stanza, da cui possono andare e venire a piacimento. E così nel dream team non manca Attila, gatto siberiano: “Separarvi da lui, a fine serata, sarà il vostro flagello”. Torakiki, uno scottish fold ma dal nome giapponese che significa “Tigre benevola”: Romeo, “il più aristogatto del nostro castello”, un british shorthair golden shaded. 

E ancora Carota, gatto rosso europeo: l'affabile Bruschetta, una gatta tricolore; il gatto nero Neve, “che attraversa la strada e arrivo dritto al cuore”; Margot, gatta certosina; Figo, uno scottish straight argento marmorizzato; infine Pota, gatta tigrata (ovviamente bresciana).

Menu e regolamento

Il ristorante è aperto tutti i giorni (tranne il lunedì) per pranzo, per l'aperitivo e per la cena: la proposta si articola in diversi menu tra cui Easy Lunch, dal martedì al venerdì dalle 12 alle 15; After Lunch, la merenda e l'aperitivo dal martedì alla domenica dalle 16.30 alle 20; infine il RistoCat, ovvero il menu serale dal martedì al venerdì e il sabato e domenica anche a pranzo.

Non va dimenticato, infine, che per non turbare la quieta esistenza dei gatti (e dei clienti) al Pet Lounge Bistrot esiste un preciso regolamento. Solo per citarne alcuni punti: vietato introdurre altri animali, ad eccezione degli umani; niente flash per le fotografie e i selfie con i gattoni del ristorante; gli stessi non sono da prendere in braccio o da “strapazzare”; è poi assolutamente vietato dar loro del cibo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cene e aperitivi in stile parigino, ma sono i gatti i padroni di casa

BresciaToday è in caricamento