Il contrasto alla violenza sulle donne arriva in università

Uno stanziamento di 100mila euro, dedicato agli studenti lombardi, per la didattica universitaria per il contrasto alla violenza sulle donne

Ammonta a circa 100mila euro lo stanziamento deliberato dalla Giunta regionale lombarda per finanziare percorsi formativi nel sistema universitario (anche a Brescia) sulle tematiche di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne. “Quello della violenza di genere – ha spiegato l'assessore alle Politiche per la famiglia e Pari opportunità Silvia Piani – è un fenomeno che sta assumendo dimensioni preoccupanti, e questo provvedimento mira a sensibilizzare e formare nei giovani una cultura della non violenza e del rispetto per le donne”.

Le finalità dello stanziamento

La finalità della delibera è l'approvazione dei criteri per definire un avviso pubblico per sostenere l'inserimento, all'interno della didattica universitaria, delle tematiche relative alle pari opportunità, alla prevenzione e al contrasto della violenza maschile contro le donne.

Soggetti destinatari e beneficiari

La misura è destinata a tutte le università lombarde, dunque anche bresciane, statali e private, “affinché organizzino – si legge in una nota – una formazione ad hoc per studenti che, nell'ambito dell'esercizio della loro futura o attuale professione, entrino in contatto con le donne vittime di violenza, entrino in contatto in ambito scolastico ed extrascolastico con bambini e giovani”.

Violenza sulle donne a Brescia

La violenza sulle donne, in tutte le sue terribili sfaccettature, è una piaga assai diffusa, purtroppo, anche in provincia di Brescia. Gli ultimi dati disponibili, resi noti dalla Procura, raccontano di quasi un migliaio di casi in sei mesi, e quindi potenzialmente quasi duemila casi ogni anno. Dallo stalking alla violenza sessuale, dalle aggressioni alle minacce: ad oggi sono quasi 2.800 le inchieste in corso. 

La Casa delle Donne di Brescia, il centro anti-violenza presente con cinque strutture, ha raccolto i dati relativi agli accessi nell'anno 2018, anche per tipologia di violenza: in tutto sono 467 le donne che hanno chiesto aiuto per motivi di violenza psicologica, 329 per violenza fisica, 169 per motivi economici, 114 per stalking, 73 per violenza sessuale, 40 per violenza domestica anche sui figli, 20 per tentata violenza, addirittura 6 per tentato omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Progetto Eduscopio: licei e istituti tecnici, le migliori scuole della provincia

  • Studiare online, anche da casa: boom di iscrizioni alle università telematiche

  • Boom di iscrizioni all'Università di Brescia: +16% di immatricolati "puri"

  • Desenzano: una festa in piazza per celebrare i 40 anni della scuola alberghiera

  • Hostess o steward: ecco come diventare assistente di volo

  • Open Day CFA: il Centro di Formazione Avanzata di Brescia compie 18 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento