Codisa e 5 Stelle: «Sì al Parco delle Cave, ristrutturiamo il Rigamonti»

Incontro alla Casa delle Associazioni per discutere di Parco delle Cave e nuovo stadio. Tra i presenti, tutti d'accordo (tifosi inclusi): "Basta cemento, non serve un nuovo stadio. Bisogna ristrutturare il Rigamonti"

“Sì al Parco delle Cave… Stadio Rigamonti: ristrutturiamolo?”, questi i temi della conferenza promossa ieri sera dal Movimento 5 Stelle presso la Casa delle Associazioni di via Cimabue.

Presenti all'incontro, i rappresentanti del CO.DI.SA (Comitato Difesa Salute ed Ambiente): “San Polo presenta molte criticità, tra cui la zona delle cave, ottima per estrarre la sabbia con cui si creano cementi e strade. Una volta raggiunto il limite massimo di estrazione, per legge, questo territorio deve tornare ad essere usufruibile dai cittadini”.

La soluzione più immediata è stata quella di riempire le cave di rifiuti tossici come l’amianto o il cesio 137: “Non vogliamo che la zona diventi una discarica dannosa per la salute dei cittadini. Per questo è nata l’idea di blindare questi terreni e trasformarli in un parco, un polmone verde utile a tutta Brescia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un parco creato per e con i cittadini, costruito dal basso: “Chiediamo la partecipazione di tutti per idearlo e pensare a come strutturarlo. Partiamo da qui per promuovere un recupero naturalistico e la rivalorizzazione della città”.

Altro tema affrontato quello dello stadio. Tutti i tifosi presenti si sono espressi favorevoli alla ristrutturazione del Rigamonti e contrari alla costruzione di una nuova struttura, ipotizzata anche nella zona delle cave con la famigerata cittadella dello Sport (si legga bar, negozi, centri fitness: ovvero cemento a quantità industriale) che, con la costruzione della metropolitana, diventa una minaccia più che mai concreta: “Brescia si merita uno stadio che sia bello e funzionante, ma ripartire da zero sarebbe inutile e troppo costoso. Esiste già il Rigamonti, ormai tradizionale punto d’incontro, che può essere ristrutturato ed ampliato, a misura di tifoso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento