Voglia d'estate, ma in sicurezza: a Brescia riaperte le piscine

Come da ordinanza regionale, anche a Brescia hanno riaperto le piscine: tutte le regole da rispettare, dal distanziamento sociale alla cuffia obbligatoria

Come da ordinanza regionale, con disposizioni valide fino alla metà di giugno, da pochi giorni anche a Brescia hanno riaperto le piscine, al chiuso e all'aperto, ovviamente nel rispetto delle precise misure di contenimento del contagio, sulla base di altrettanto precise linee guida stilate dal Pirellone e rese note alla fine del mese scorso.

Oltre alle prescrizioni già note per i luoghi di lavoro, come la misurazione della temperatura corporea per dipendenti e operatori, è previsto il distanziamento sociale di almeno 1 metro per gli avventori, sia nelle aree comuni esterne che nelle aree spogliatoi e docce: viene poi suggerito l'accesso agli impianti tramite prenotazioni, e mantenere l'elenco delle presenze per un periodo di 14 giorni.

Tutti in vasca, ma a quanti metri di distanza?

La densità di affollamento in vasca è calcolata con un indice di 7 metri quadrati di superficie per persona; per le aree solarium è obbligatorio garantire un distanziamento tra gli ombrelloni (o affini) di almeno 10 mq, tra le attrezzature di spiaggia (come lettini o sedie a sdraio) deve essere garantita una distanza di almeno un metro e mezzo. Per gli avventori è obbligatorio provvedere a una “doccia accurata” su tutto il corpo prima di entrare in acqua, oltre all'utilizzo della cuffia. I bambini “molto piccoli” dovranno indossare i pannolini contenitivi.

Ancora vietate le feste e le manifestazioni

I gestori degli impianti dovranno inoltre assicurare una regolare e frequente pulizia e disinfezione delle aree comuni e delle attrezzature: al fine di assicurare un elevato livello di protezione dovrà essere assicurata anche l'efficacia della filiera dei trattamenti dell'acqua, con limite del parametro di cloro attivo libero in vasca compreso tra 1 e 1,5 milligrammi per litro, cloro combinato inferiore o uguale a 0,40 milligrammi per litro, con pH compreso tra 6,5 e 7,5. Rimangono interdetti gli accessi alle tribune, oltre che vietato ogni tipo di manifestazioni, eventi, feste e intrattenimenti.

Le piscine di Brescia che hanno riaperto

Da lunedì 1 giugno hanno riaperto tutte le piscine di Brescia, comunali e non. Tra gli impianti operativi segnaliamo dunque i centri natatori comunali di Viale Piave e Via Lamarmora, gestiti da Europa Sporting Club, poi il Centro natatorio di Mompiano in Via dello Stadio, infine il Centro sportivo Quadrifogli di Via Guido Zadei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Coprifuoco in Lombardia: il 'grande' ritorno dell'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento