Mercatone Uno chiude per fallimento, 20 lavoratori a casa

Ieri la decisione del Tribunale di Milano che ha decretato il fallimento della società con 55 punti vendita in Italia

Uno dei punti vendita della catena

I dipendenti della Mercatone Uno hanno avuto un terribile risveglio questa mattina. Shernon Holding, la società che meno di un anno fa aveva acquisito 55 punti vendita dello storico marchio nato a Imola (Bologna) a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta, finito di recente in amministrazione straordinaria, è stata infatti dichiarata fallita dal tribunale di Milano. L'annuncio arriva in un comunicato della  Filcams-Cgil di Reggio Emilia. 

Da anni alle prese con difficoltà e tentativi di ripartenza, da ieri la storia commerciale della Mercatone Uno è definitivamente tramontata. Da questa mattina sono chiusi tutti i 55 punti vendita sparsi per l'Italia, tra i quali quello di Castegnato. Nel negozio, situato in via Tangenziale Ovest, lavorano complessivamente 20 dipendenti, già da qualche anno ormai in bilico. Nel 2015, quando i dipendenti erano una trentina, sembrava tutto scritto ma si riuscì a scongiurare la fine. Ora quella fine è arrivata. 

Oltre ai dipendenti, la chiusura della catena comporterà ripercussioni anche ai clienti che hanno già pagato merce non ancora ritirata: sarà molto difficile per tutti loro riavere il denaro versato o i mobili ordinati. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Fabio Volo nella bufera per i commenti su Ariana Grande: la sua replica

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

  • Aperitivi e cocaina: arrestato barista, chiuso il locale

  • Orrore davanti a turisti e passanti: donna si mozza un dito al porto

Torna su
BresciaToday è in caricamento