Paratico: dieci anni di scempio e cemento sul Lago d'Iseo

Bandiera nera di Legambiente per il consumo di suolo: cementificato quasi il 15% del territorio comunale dal 1999 al 2009

Blitz di Legambiente a Paratico, comune sulla sponda bresciana del lago d'Iseo, cui la Goletta dei laghi dell'associazione ambientalista ha assegnato la bandiera nera in quanto a consumo di suolo. Gli ambientalisti, posizionatisi in una piccola area verde con cappelli da muratore in carta di giornale, mattoni e cazzuole, avevano maglie con la provocatoria scritta "consumo anche questo?". Il tutto davanti ad uno dei cantieri aperti di recente in riva al lago bresciano.

I dati diffusi da Legambiente dicono che dal 1999 al 2009 le aree urbanizzate a Paratico sono aumentate del 14,8%, pari ad oltre 26 ettari. "Negli ultimi anni questa zona è diventata un villettificio. Nonostante la crisi e la quantità di alloggi vuoti, si continua a costruire - denuncia Dario Balotta, presidente del circolo Legambiente Basso Sebino -. L' unico effetto è la saturazione di ogni spazio libero, rendendo pesantissimo l'impatto ambientale del cemento sul Sebino".

Tutta la costa, denuncia Legambiente, è sottoposta alla minaccia continua della cementificazione: "Nei 16 comuni rivieraschi delle provincie di Brescia e Bergamo tra il 1999 e lo stesso 2007 - continua Balotta - si è urbanizzata una quantità di territorio pari a 146 ettari, più di 60 metri quadri al giorno. La superficie urbanizzata complessiva ammonta, secondo i dati del 0627 Blitz Legambiente a Paratico-22007, a ben 2168 ettari, pari al 12,4% del territorio".

"La tutela delle aree lacustri deve diventare un imperativo per tutti i comuni del lago - aggiunge Barbara Meggetto, portavoce della Goletta dei Laghi -. Il lago d'Iseo perde in competitività turistica se non mette un freno alla cementificazione e se non si attuano scrupoloso politiche sostenibili".

Il volto della Gioconda?
E' quello di una bresciana sul Lago di Iseo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento