Niardo: professoressa assassinata, la figlia usata come esca

Prende forma il macabro quadro che ha portato all'omicidio di Gloria Trematerra, uccisa da otto coltellate per mano dell'ex marito Tullio Lanfranchi. Lunedì pomeriggio interrogatorio e autopsia

Tullio Lanfranchi

L’oscurità che offusca quella casa sembra avvolgere l’intero paese, forse tutta la provincia. L’ennesima tragica storia, la furia omicida che prende possesso dell’essere umano, lo trasforma in un killer spietato, una furia che in quegli attimi pensa solo ad uccidere. Un coltello da cucina con una lama da 10 centimetri, otto fendenti di cui quattro al viso e quattro all’addome, la figlia 18enne ferita mentre cercava di difendere la madre.

La cronaca macabra dell’omicidio di Niardo, quando venerdì sera il 61enne Tullio Laffranchi ha brutalmente accoltellato l’ex moglie Gloria Trematerra, morta a 55 anni in quella che un tempo era la sua casa. La situazione era critica, e da parecchio: Gloria e la figlia Alice abitavano da qualche settimana in una struttura protetta, a Breno.

Quella sera qualcosa non è andato come doveva. Alice si è presentata dal padre, doveva prendere qualche libro di scuola. Il papà orco l’ha fatta entrare, poi la chiusa a chiave in camera da letto: “Chiama tua madre, falla salire”. Alice ha chiamato mamma Gloria al cellulare, la donna è salita per ‘liberare’ la figlia.

Scoppia l’ennesimo litigio, furibondo. Le parole e le mani, poi il terribile gesto: il coltello da cucina, l’omicidio. Niente da fare per Gloria, mentre Alice viene ferita nel tentativo disperato di difendere la madre da una morte in quei momenti annunciata. La piccola scappa, corre al bar vicino, chiede aiuto. L’uomo appoggia il coltello, esce dalla porta, chiama la vicina di casa. A lei avrebbe detto per prima di aver ucciso la moglie.

Arrestato, e in carcere a Canton Mombello. Lunedì pomeriggio dovrebbe andare in scena il primo interrogatorio di convalida. Quasi in contemporanea anche l’autopsia sul corpo di Gloria Trematerra, all’ospedale di Esine. Da Torino è arrivato anche Francesco, l’altro figlio: ha raggiunto la sorella, per stringersi a lei e al loro dolore condiviso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

Torna su
BresciaToday è in caricamento