39enne ucciso al Copacabana: scarcerati i responsabili della rissa

Si tratta di cinque pachistani,un brasiliano e un romeno (rispettivamente buttafuori e dipendente del locale). "L'immediata liberazione" è stata disposta "per mancanza di esigenze cautelari"

L'arresto è stato convalidato, ma il gip ha disposto la scarcerazione delle sette persone finite in manette venerdì scorso con l'accusa di rissa aggravata nel locale Copacabana di via Orzinuovi, rissa in cui è rimasto ucciso Hamed Rafiq, pachistano di 39 anni colpito a morte da un'arma da taglio. Si tratta di cinque pachistani,un brasiliano e un romeno (rispettivamente buttafuori e dipendente del locale). "L'immediata liberazione" è stata disposta "per mancanza di esigenze cautelari".

Secondo gli avvocati il giudice avrebbe quindi recepito le tesi difensive, insieme alle testimonianze raccolte in questi giorni: un gruppo di moldavi (sette uomini e due donne) si sarebbe recato nel locale poco prima della chiusura, intorno alle 3.30, "e avrebbero disturbato i pochi clienti in pista - riferisce l'avvocato Lorenzo Cinquepalmi -. Il buttafuori li avrebbe accompagnati fuori, ma alcuni membri del gruppo avrebbero iniziato una vera e propria azione di guerriglia". Il primo nel mirino sarebbe stato il pachistano di 32 anni amico del titolare intervenuto per sedare gli animi: secondo le testimonianze alcuni dei moldavi gli avrebbero falciato il naso e inferto due colpi al costato tali da farlo ricoverare in gravi condizioni alla Poliambulanza.

A questo punto quella della vittima, Hamed Rafiq, per i legali sarebbe stata solo "un'azione di difesa", che gli sarebbe costata un colpo al ventre e un altro, letale, alla schiena. Questa mattina é stato conferito l'incarico al medico legale: solo l'autopsia potrà quindi stabilire le cause esatte del decesso.

MORTO AL CIVILE IL PAKISTANO ACCOLTELLATO IN VIA ORZINUOVI
SVOLTA NELLE INDAGINI: RITROVATA L'ARMA DEL DELITTO

(fonte ANSA)

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • "Guido io, il mio amico ha bevuto": ma è ubriaco, drogato e senza patente

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Crolla a terra mentre fa la spesa, le sue condizioni sono disperate

Torna su
BresciaToday è in caricamento