menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto al Civile il 39enne accoltellato in via Orzinuovi

Fuori da un locale in via Orzinuovi, durante una rissa tra stranieri, un uomo è stato raggiunto da una coltellata che si rivelata per lui fatale. Altri due feriti da arma da taglio e percosse sono stati portati in ospedale, divisi tra il Sant'Anna e la Poliambulanza

Fuori da un locale in via Orzinuovi, durante una rissa tra stranieri, un uomo è stato raggiunto da una coltellata che si rivelata per lui fatale. Tre i feriti da arma da taglio e percosse che sono stati portati in ospedale, divisi tra il Sant'Anna, il Civile e la Poliambulanza.

L'uomo ricoverato al Civile, a causa della ferita inferta dalla lama di un coltello, non ce l'ha fatta, ed è deceduto poco dopo il suo arrivo in ospedale. D'origine pakistana, aveva 39 anni. Sul luogo dove si è sviluppata la rissa, sono arrivati i carabinieri della Sis, il reparto sezioni investigazioni scientifiche.

Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri della compagnia di Brescia, la rissa si è scatenata intorno alle 4 di questa mattina al locale Copacabana di via Orzinuovi e avrebbe coinvolto una decina di persone. Trasportato all'ospedale Civile, il pachistano accoltellato alla schiena è morto poche ore dopo. Un altro pachistano di 32 anni è ferito in modo grave, mentre un brasiliano di 30 anni ha riportato lievi contusioni.

Al vaglio dei carabinieri le verifiche sulla dinamica e sul movente dell'aggressione, oltre agli accertamenti sulle generalità dello straniero che in prima battuta sarebbe stato identificato attraverso una richiesta di permesso di soggiorno alla Questura di Padova, che era già stata rifiutata. In corso anche le audizioni di alcuni testimoni.

Da capire se all'origine dello scontro ci possano essere connotazioni etniche. Sul posto, per i rilievi, anche la Scientifica: il locale è stato posto sotto sequestro. In mattinata sul posto erano ancora evidenti i segni della rissa: macchie di sangue per terra e sedie sfasciate all'esterno del locale. Non è la prima volta che il Copacabana è teatro di episodi violenti: nel febbraio 2010 un ragazzo albanese era stato ucciso con un colpo di arma da fuoco.

SVOLTA NELLE INDAGINI: RITROVATA L'ARMA DEL DELITTO
SCARCERATI GLI AUTORI DELLA RISSA

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Coronavirus

Covid: 43 casi in una settimana, in paese è allerta massima

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento