Sangue da una ferita alla testa: "Mi hanno rapinata!", ma la verità è un'altra

E' stata denunciata per simulazione di reato e procurato allarme la donna di 60 anni che la scorsa settimana aveva raccontato alla Polizia di essere stata rapinata a Desenzano

Foto d'archivio

Aggredita e derubata mentre tornava a casa, dopo il lavoro: niente di più falso. Si è inventata tutto, di sana pianta, la donna di 60 residente a Desenzano del Garda che la scorsa settimana aveva denunciato alla Polizia di Stato di aver subito una violenta rapina, in Via Cavour (la strada che porta in stazione): nessun aggressore misterioso, né tanto meno nessuna colluttazione.

Era solamente inciampata sul marciapiede, procurandosi una brutta ferita alla testa dopo aver sbattuto contro un cancello in ferro. Si era rialzata sanguinante, con l'intenzione di dirigersi verso casa: in quel momento è stata vista e soccorsa da un passante, che ha poi attirato l'attenzione di una Volante in perlustrazione solo qualche decina di metri più in là.

Sia all'uomo che l'ha soccorsa che agli agenti la 60enne ha raccontato la stessa versione: aggredita e rapinata, spintonata da un giovane con il cappuccio in testa che le aveva pure rubato il cellulare dalla borsa. Una versione che è stata poi confermata anche il giorno successivo, quando è stata chiamata a presentarsi al Commissariato di Via Dante per sporgere denuncia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • La gente sta andando fuori di testa ragazzi...

  • altro evidente segnale che la gente nn ha più la percezione di ciò che fa. Ci comportiamo come dei freddi robot fuori controllo...impressionate

  • e farle pagare il costo dell impiego di tempo perso del personale pubblico?

    • Concordo

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Mamma trovata con le valigie piene di droga: "Avevo bisogno di soldi per i miei bimbi"

  • Cronaca

    Boccone avvelenato lanciato in giardino, cane muore tra atroci sofferenze

  • Cronaca

    Incendio doloso, centro benessere distrutto dalle fiamme: 5 arresti

  • Cronaca

    Voleva una strage di bambini: a Brescia era stato fermato ubriaco al volante

I più letti della settimana

  • Tragedia in casa: ragazza non risponde ai familiari, i pompieri la trovano morta

  • Incidente a Calvagese della Riviera: morti Marco Cioccarelli e Alessandro Giuliani

  • Marco e Alessandro, tra sogni e ricordi: due giovani vite spezzate troppo presto

  • Ragazzo si accascia sul volante e muore mentre guida: aveva soltanto 28 anni

  • L'auto distrutta in un groviglio di lamiere: lesioni cerebrali per il ragazzo alla guida

  • Blocca una bambina in strada e le mostra il pene: condannato operaio bresciano

Torna su
BresciaToday è in caricamento