giovedì, 18 dicembre 3℃

Bestie di Satana: Elisabetta Ballarin guida turistica a Montisola

La ragazza condannata per gli omicidi delle Bestie di Satana, da sabato lavora nell'ufficio turistico sull'isola del lago d'Iseo

Redazione 22 luglio 2013

Da Bestia di Satana a guida turistica. Nuova vita per Elisabetta Ballarin, condannata a 22 anni di carcere per il coinvolgimento nell'omicidio di Mariangela Pezzotta avvenuto nel gennaio del 2004.

Elisabetta Ballarin da sabato lavora nell'ufficio turistico del Comune di Montisola, sul lago di Iseo. "So di non poter restituire nulla, ma i miei sforzi sono dedicati a chi ho fatto soffrire", ha detto la ragazza che sta scontando la sua pena in regime di semilibertà nel carcere bresciano di Verziano.

"Non capisco tutto questo clamore attorno alla Ballarin, è qui nell'ambito di un progetto del carcere", è stato invece il commento di Pietro Giuseppe Ziliani, sindaco del comune, che dice di non riuscire a spiegarsi l'attenzione dei media attorno a Elisabetta.

Lo sbarco dei detenuti
sul Lago di Iseo: «Liberi a Montisola»

L'amministrazione ha avviato nel 2011 'Liberi a Monte Isola', progetto che nasce da una collaborazione tra Comune, l'associazione 'Carcere e territorio' di Brescia e i penitenziari di Verziano e Canton Mombello. Si basa sul concetto di giustizia riparativa e consiste nell'ospitare detenuti a cui sono affidati lavori di pubblica utilità.

Annuncio promozionale

"Oltre ai lavori di manutenzione come la creazione di sentieri o il ripristino di zone boschive - continua il sindaco -, quest'anno avevamo esigenza di potenziare il personale nell'ufficio turistico. Così, dal Verziano ci hanno segnalato la Ballarin, che tra l'altro si è laureata da poco, e l'abbiamo presa. Ha iniziato ieri, lavorerà nell'ufficio il week end fino all'ultima domenica di settembre".

Ziliani spiega che la decisione non gli sembra "assurda" e non crede possa in qualche modo condizionare negativamente il turismo della zona. "Sono convinto di questo: l'unica cosa che non si può cambiare di una persona è il passato. Presente e futuro invece sì".

Nei mesi scorsi l'ex sindaco di Brescia Adriano Paroli ha sottoscritto la richiesta di grazia per Elisabetta Ballarin, richiesta presentata al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Elisabetta Ballarin
Iseo
Bestie di Satana

Commenti