Morte di Alejandro, parla l'avvocato della madre: "Il ragazzo lavorava lì"

La famiglia: "Si è trattato di un tragico incidente sul lavoro"

Emergono nuovi particolari sulla morte del 18enne Alejandro Lorenzato, dopo le accuse per omicidio colposo e false testimonianze a un operaio dello Storic Lidorama di Lonato del Garda, dove il giovane era stato trovato a terra agonizzante.

La dinamica della tragedia è stata a lungo avvolta nel mistero, si era anche parlato di una presenza casuale del giovane all'interno del capannone.

A parlare, adesso, è Alessandra Sganzerla, l'avvocato della mamma di Alejandro: "Il ragazzo non aveva alcuna intenzione di prendere a prestito una moto d'acqua, né di farsi un giro al lago. Si trovava sul proprio posto di lavoro e stava svolgendo le proprie mansioni, essendo dipendete della struttura".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua ancora il legale: "Alejandro non ha armeggiato nessun acquascooter, ma - secondo quanto ricostruito dagli inquirenti sinora - sarebbe stato colpito accidentalmente da un mezzo acquatico che, in quel momento, era movimentato da un collega di lavoro all'interno del capannone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente: Giulia e Claudia morte in un terribile frontale

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

  • Nuovo supermercato dopo il lockdown: sarà aperto tutti i giorni fino alle 22

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

  • Coronavirus: Brescia è la prima provincia italiana per nuovi contagi

  • Va a fare la spesa, viene travolta sulle strisce: donna in fin di vita

Torna su
BresciaToday è in caricamento