Brescia: "Una manovra per la vita" arriva in Corso Zanardelli

Anche a Brescia (e in 59 piazze italiane) “Una manovra per la vita”: una giornata di formazione per salvare una vita

Non solo a Brescia, ma in altre 59 piazze italiane, domenica 13 ottobre istruttori medici e infermieri insegneranno gratuitamente a grandi e piccini le manovre da effettuare in caso di ostruzione delle vie aeree e la manovra cardio-polmonare da eseguire in caso di arresto cardiaco. Anche l'Ospedale dei Bambini dell'Asst Spedali Civili aderisce all'evento “Una manovra per la vita”, in scena in Corso Zanardelli dalle 10 alle 17.

Ogni anno 50 bambini morti per soffocamento

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, ogni anno circa 50 bambini in Italia perdono la vita per inalazione di corpo estraneo. Il soffocamento dovuto all’ostruzione delle vie aeree a causa di un corpo estraneo inghiottito accidentalmente o di un boccone “andato per traverso” resta, infatti, una delle principali cause di morte nei piccoli di età inferiore ai 3 anni. 

Si tratta spesso di monete o parti di giocattolo, ma il cibo resta la causa principale di soffocamento: prevalgono gli alimenti troppo piccoli come arachidi, noci, mandorle e semi che in presenza di secrezioni aumentano di dimensione all’interno delle vie aeree ostruendole oppure al contrario alimenti troppo grandi, come grossi pezzi di frutta e verdura cruda. In generale sono molto pericolosi tutti gli alimenti con forma tonda (es. ciliegia, uva, wurstel) perché se aspirati possono ostruire completamente il passaggio dell’aria e gli alimenti di consistenza dura come le caramelle o appiccicosa (come il burro di arachidi). 

Lo sbarramento delle vie respiratorie

“Considerando l’anatomia del corpo umano – ricorda il dottor Alberto Arrighini, Direttore del Pronto Soccorso Pediatrico dell’Ospedale dei Bambini - si vede come la via respiratoria e la via digerente in un certo punto comunicano. Nel momento in cui deglutiamo si crea uno sbarramento delle vie respiratorie ad opera dell’epiglottide che, come un ponte levatoio, chiude la via respiratoria permettendo al cibo di prendere la via dell’apparato digerente. Quando questo meccanismo non funziona adeguatamente per le più svariate ragioni, può accadere che il cibo o qualsiasi altro oggetto imbocchi la via sbagliata, ovvero la via respiratoria causando la cosiddetta inalazione di corpo estraneo”.

I consigli di medici e pediatri

Molti di questi eventi si potrebbero prevenire attenendosi alle indicazioni del pediatra di famiglia sugli alimenti pericolosi e su come prepararli in base all’età ed è anche importante, consigliano ancora i pediatri, utilizzare solo giocattoli adatti all’età e con il marchio di conformità alle norme europee CE. Tuttavia la sola prevenzione non è sufficiente: fondamentale è anche la formazione perché sempre più persone siano adeguatamente preparate a gestire l’emergenza, a partire dalla manovra anti-soffocamento. Quasi sempre il bambino che sta male e rischia la vita non è solo, ma spesso chi è vicino a lui non sa cosa fare. 

"Una manovra per la vita"

La Società Italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica organizza ormai da alcuni anni, in un sempre maggior numero di piazze italiane, la manifestazione “Una manovra per la vita”.  Si tratta di un’occasione preziosa in cui incontrare istruttori medici ed infermieri, che offriranno informazioni ed insegneranno le manovre anti-soffocamento ed il massaggio cardiaco. Basta, infatti, conoscere alcune semplici manovre per intervenire con ottime probabilità di successo. E’ un evento importante, con l’obiettivo non solo di sensibilizzare, ma anche di formare sempre più persone sulla gestione delle situazioni di emergenza. Perché chiunque può fare la differenza in una situazione di emergenza. Chiunque, in situazione d’emergenza, può intervenire per salvare una vita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Scende dal bus e attraversa la strada: ragazzino travolto sotto gli occhi degli amici

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Cade dalla bicicletta e cerca di aiutarlo: il cane gli strappa via il naso

Torna su
BresciaToday è in caricamento