Martedì, 22 Giugno 2021
Earth Day Italia

Quanto è sostenibile il treno?

Accessibile dal sito di Trenord, la nuova funzione Green Train misura la differenza dell'impatto sull'ambiente tra macchina e treno

Vi siete mai chiesti quanta emissione di Co2 si risparmia se invece di utilizzare la macchina per andare a lavoro si prende il treno? A questa domanda hanno risposto Lifegate e Trenord attraverso una nuova funzione chiamata Green Train. Accessibile dal sito www.trenord.it, questa misura la differenza dell’impatto sull’ambiente tra macchina e treno. L’obiettivo è proprio quello di sensibilizzare l’opinione pubblica su questa importante tematica. E quale occasione migliore della settimana europea della mobilità sostenibile, che si sta svolgendo proprio in questi giorni, per presentare questa nuova funzione.


 

Come si legge nel sito di Trenord, il progetto Green Train nasce dall'attenzione di Trenord al tema della sostenibilità ambientale. L'idea è quella di consentire al viaggiatore di quantificare, tramite una semplice comparazione auto-treno, il risparmio di gas serra generato dal proprio tragitto.


 

Ma come funziona? Quando si va a ricercare il proprio treno sul sito di Trenord, oltre ai classici risultati di ricerca (orario, fermate, prezzo, durata) comparirà anche una fogliolina. Cliccandoci sopra si otterranno tutte le informazioni riguardanti le emissioni di Co2 risparmiate relative a quel tragitto.


 

Ad esempio, un pendolare che percorre quotidianamente la tratta Milano-Brescia in treno anziché in auto produce, in un anno, 1.800 kg di CO2 in meno rispetto all’auto, che corrispondono alla CO2 generata dal ciclo di vita di oltre 6 mila bottiglie di plastica, o a quella assorbita in 1 anno da una foresta di oltre 2.300 mq. Se questo non fosse sufficiente a convincerci, il sistema evidenzia anche il risparmio in termini economici rispetto al mezzo privato; al netto di costi di parcheggio, area C ed eventuali multe, si legge sul sito di Lifegate, sulla medesima tratta, il pendolare che sceglie il treno per la tratta Milano-Brescia risparmia ogni anno oltre 6.000 euro (valore calcolato sui costi chilometrici indicati in tabelle ACI 2012 e comprensivi di costi di esercizio, di manutenzione, di usura dei pneumatici, del premio RCA ecc.).


 

Se moltiplichiamo questo numero per tutti i viaggiatori che ogni giorno scelgono di usufruire del treno (670.000 utilizzano ogni giorno il servizio di Trenord) è immediatamente comprensibile come ogni nostra semplice scelta, come quella appunto del mezzo di trasporto, inevitabilmente ha delle ripercussioni sull’ambiente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quanto è sostenibile il treno?

BresciaToday è in caricamento