Giovedì, 24 Giugno 2021
Earth Day Italia

Anche Brescia festeggia la cultura e la tradizione dei suoi vini

Tra degustazioni guidate con sommelier, aperitivi a tema nei locali della città e promozione dei territori attraverso il vino, ecco come Brescia festeggia la Giornata Europea dell'Enoturismo

Anche Brescia parteciperà alla Giornata Europea dell’Enoturismo che si svolgerà in molte città italiane ed europee il prossimo 9 e 10 novembre. Giunto alla sua quinta edizione, l’evento, organizzato da Recevin, la rete europea delle città del vino, vuole incentivare la diffusione internazionale del turismo del vino e soprattutto della promozione dei territori dove il nettare degli dei viene prodotto. In Italia, in modo particolare, la cultura e la tradizione del territorio sono correlate con questo prodotto che la rende famosa in tutto il mondo.
 

Il Comune di Brescia celebrerà la Giornata con una manifestazione organizzata con le tre Strade del Vino della provincia (e precisamente: Strada del Franciacorta, Strada dei vini e dei sapori del Garda, Strada del vino Colli dei Longobardi) e con le città gemellate di Logroño (Spagna) e Darmstadt (Germania). Il programma prevede presentazioni dei territori, politiche di promozione attraverso il vino, degustazioni guidate con sommelier, aperitivi a tema nei locali della città.
 

Andiamo a scoprire le tre strade del vino protagoniste di questa iniziativa: la strada del vino Colli dei Longobardi partendo da Brescia si estende nelle colline dell'hinterland attraverso i comuni di Botticino, Rezzato, Montichiari, Castenedolo, Montirone, Capriano del Colle, Poncarale e Flero. Da queste bellissime terre provengono i tesori della tradizione vinicola: il Botticino, il Botticino riserva, il Capriano del Colle Trebbiano, il Capriano del Colle novello rosso, il Capriano del Colle rosso, il Capriano del Colle rosso riserva, il Capriano del Colle Trebbiano frizzante, il Montenetto di Brescia e il Ronchi di Brescia.
 

La strada del Franciacorta, che prende il nome dal rinomato vino che qui si produce, invece, si trova nel cuore della Lombardia, affacciata sulle sponde del lago d’Iseo in un’area che comprende 19 comuni della provincia bresciana tra cui Corte Franca, Erbusco, Iseo, Ome, Provaglio d'Iseo, Rovato.
 

Il territorio della Strada dei Vini e dei Sapori del Garda comprende, infine, la zona di produzione che si estende da Limone a Sirmione, una zona compresa tra le colline dell’entroterra e le coste del lago di Garda: qui nascono i tre vini a Denominazione d'Origine Controllata Lugana, Garda Classico e San Martino della Battaglia.
 

Per quanto riguarda l’evento, la giornata di sabato sarà quella istituzionale dedicata alle delegazioni provenienti dalle città gemellate con incontri a Palazzo Loggia per lo scambio di buone pratiche nell’ambito della promozione territoriale e turistica e con visite guidate alla città.

Domenica, invece, tutti a piazzale Arnaldo dalle 15 alle 20 per le degustazioni guidate e le presentazioni dei diversi territori coinvolti, per la vendita diretta da parte di produttori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Brescia festeggia la cultura e la tradizione dei suoi vini

BresciaToday è in caricamento