Sicurezza

Una telecamera sul cruscotto: Dash Cam, cos'è e a cosa serve

Negli ultimi anni si stanno diffondendo a macchia d'olio: ecco cosa sono le Dash Cam, le telecamere da cruscotto, e a cosa servono

Nelle terre dell'ex Unione Sovietica, dove a quanto pare gli incidenti stradali sono all'ordine del giorno, è difficile trovare un'auto o un mezzo di trasporto che non sia attrezzato con una Dash Cam: certo il discorso è diverso per la provincia di Brescia, dove non mancano i sinistri ma nemmeno si registrano i casi estremi citati un paio di righe fa. In ogni caso, la saggezza popolare ci insegna che è meglio prevenire che curare. Scopriamo dunque insieme di cosa si tratta.

Le Dash Cam sono delle piccole videocamere progettate appositamente per le auto, da montare sul cruscotto (dashboard in inglese), dietro lo specchietto retrovisore o sul parabrezza, utilizzando solitamente una ventosa. Si tratta di prodotti che ricordano le action cam e che consentono di riprendere tutto quello che accade davanti alla nostra vettura o all'interno dell'abitacolo.

Grazie a queste caratteristiche, le Dash Cam possono rivelarsi davvero utili in caso di incidente con i filmati utilizzabili a fini assicurativi. 

Come funziona una Dash Cam

Queste telecamere infatti riprendono continuamente registrando brevi filmati, con i migliori modelli che si attivano quando accendiamo l'auto; inoltre in commercio sono disponibili dash cam dotate di accelerometri che consentono di registrare ad esempio una frenata improvvisa, salvando alcuni secondi di filmato prima e dopo l’incidente.

Molte Dash Cam sono inoltre equipaggiate con un modulo GPS che consente di determinare posizione e velocità dell'auto. Per quanto riguarda la memoria, queste telecamere utilizzando le classiche schede in formato MicroSD, utilizzate ad esempio nei cellulari, e nelle versioni più accessoriate è anche presente un modulo WiFi per il collegamento diretto con lo smartphone. Tutte queste camere sono inoltre fornite di ottica grandangolare, possono riprendere anche di notte e montano un piccolo display per la gestione dei video e delle impostazioni.

Ricarica e batteria

Le Dash Cam si alimentano tramite porta USB o attraverso la presa accendisigari dell'auto; molti modelli sono anche forniti di una batteria integrata ricaricabile che consente il funzionamento in assenza di alimentazione, ad esempio quando l'auto è parcheggiata.

Per quanto riguarda le riprese video, in commercio sono disponibili prodotti per tutte le tasche, dalle soluzioni più economiche in grado di registrare in HD ai modelli più performanti in grado di catturare riprese in Full HD e anche in 4K.

Dash Cam: i modelli più venduti sul web

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una telecamera sul cruscotto: Dash Cam, cos'è e a cosa serve

BresciaToday è in caricamento