Rinnovo urbano tra Viale Europa e Mompiano: opere per 1 milione di euro

Più di un anno di lavoro per la riqualificazione di Viale Europa, un'opera da 1 milione di euro nell'ambito degli standard per il nuovo centro commerciale di Via Triumplina

Si sono conclusi i lavori di riqualificazione stradale di viale Europa, opera realizzata nell’ambito della convenzione urbanistica del nuovo insediamento commerciale di via Triumplina, a opera della società Triumplina43 Spa. L'asse di viale Europa costituisce uno dei principali accessi alla città da nord, usato anche in alternativa a via Triumplina per i tragitti in direzione nord-sud. Nell’area di viale Europa, inoltre, si trovano funzioni pubbliche importanti (stadio comunale, la vicina  piscina comunale, edifici del sistema universitario di ingegneria e medicina, gli accessi ai nuclei dell’Ospedale Civile, istituti scolastici, uffici pubblici, strutture commerciali, due stazioni del metro e numerose fermate del bus urbano) e gli isolati residenziali del quartiere Mompiano. 

Rinnovo urbano tra viale Europa e Mompiano

Sono state ridefinite le modalità di percorrenza di viale Europa individuando gerarchie di percorsi; aumentando i livelli di sicurezza, in particolare per pedoni e biciclette, migliorando il paesaggio, aumentando la dotazione di verde alberato e di aree permeabili e riordinando gli spazi di sosta. L’intervento ha interessato diverse porzioni di viale Europa che, in passato, sono state interessate da opere di trasformazione e di adeguamento rimaste inconcluse, per dare uniformità ai lavori. A seconda dello specifico contesto si è intervenuti con diverse soluzioni.

Gli interventi nel dettaglio

Nel tratto a nord di via Branze, dall’incrocio con via Boccacci fino all’incrocio con rotatoria di via Branze, gli interventi hanno portato a una ridefinizione della sede stradale che è stata modificata per realizzare marciapiedi più ampi e dotati di una pista ciclabile e di una più ampia isola spartitraffico centrale. Le corsie sono state ridotte da due a una. Gli incroci con le vie adiacenti sono stati migliorati per rendere l’attraversamento ciclopedonale più sicuro, con intersezioni a raso dei marciapiedi e spartitraffico centrali di dimensioni maggiori. L’intervento ha interessato tutta la carreggiata stradale da via Boccacci fino all’incrocio con via Valotti. 

Nel tratto a sud di via Branze, fino alla rotatoria d’accesso all’Ospedale Civile, i lavori hanno interessato tutta la sede stradale, compresi i marciapiedi. In questa zona sono state fatte arretrare diverse decine di metri di recinzioni private sul lato ovest a causa dello spostamento dell’asse stradale, per ricavare lo spazio per la nuova aiuola e per la pista ciclabile in sede propria. Nel tratto tra la rotatoria che conduce all’Ospedale Civile/Satellite e la rotatoria di fronte all’ingresso principale dell’Ospedale Civile i lavori hanno interessato la sede centrale dell’asse stradale. Sono state create aiuole spartitraffico, sono stati migliorati gli attraversamenti ed è stato allargato il marciapiede sul lato est. 

Attenzione a pedoni e ciclisti

Tutti gli attraversamenti ciclopedonali con le vie che intersecano viale Europa sono stati rialzati e portati alla quota del marciapiede esistente e gli autoveicoli ora devono percorrere una rampa realizzata con basse pendenze. Gli attraversamenti pedonali di viale Europa, invece, sono stati realizzati ex novo con rampe che abbattono le barriere architettoniche e con pavimentazioni tattili che permettono anche ai non vedenti di riconoscere la presenza dell’attraversamento. Per una maggiore visibilità tutti i nuovi attraversamenti stradali per pedoni sono stati realizzati in asfalto stampato colorato di rosso.

Alberi e spazi verdi

Sono stati creati nuovi spazi verdi e sono stati messi a dimora nuovi alberi. La fascia spartitraffico centrale, dove le dimensioni lo ha permesso, è stata destinata ad aiuola, dotata di impianto di irrigazione. La pavimentazione dei marciapiedi rifatti è stata realizzata con autobloccanti di colore bianco granitico, che ben si distingue dal manto nero della pista ciclabile. Completano le sistemazioni stradali il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale, il riposizionamento in quota dei chiusini, lo spostamento di alcuni sfiati del metanodotto e del teleriscaldamento, lo spostamento di vani contatori dell’energia elettrica, la rimozione di alcuni chiusini e pozzetti con la realizzazione di nuove caditoie stradali e di nuove pavimentazioni stradali in asfalto.

Il tratto di viale Europa interessato dai lavori ha una lunghezza di circa 1.300 metri. Il nuovo tratto di pista ciclabile in sede propria, che si riconnette a quelli già ultimati nei passati anni, è lungo 520 metri. Le nuove aree verdi a prato misurano 3.600 metri quadrati e sono state messe a dimora, soltanto in viale Europa, 96 nuovi alberi di grandi dimensioni (Fraxinus Excelsior). Il costo complessivo dei lavori è di 994mila euro e la durata del cantiere è stata di circa 13 mesi (da settembre 2018 a ottobre 2019), concentrando le fasi critiche nelle due passate stagioni estive per impattare meno sul traffico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento