L'Ufficio Scelta e Revoca rimane a Gavardo: sarà trasferito in ospedale

Dal 1 dicembre l'Ufficio Scelta e Revoca di Gavardo, gestito dall'Asst del Garda, verrà trasferito da Via Quarena all'ospedale

Dopo tanti incontri, polemiche, riunioni e altro ancora, finalmente è deciso: l'Ufficio di Scelta e Revoca di Gavardo verrà sì trasferito dall'attuale sede di Via Quarena, ma non più a Salò – come inizialmente preventivato – ma nell'ospedale gavardese. Lo ha comunicato in una nota l'Asst del Garda, che ha competenza territoriale, a margine dell'ultimo incontro tra il direttore generale Carmelo Scarcella e i sindaci dei Comuni del medio Garda e della Valle Sabbia.

“Questo secondo incontro – ha dichiarato il direttore generale – è stato convocato con l’obiettivo di comunicare ai Sindaci la decisione, presa dalla Direzione Strategica aziendale, di trasferire in ospedale a Gavardo, dal prossimo 1 dicembre, l’Ufficio Scelta Revoca attualmente sito in Via Quarena in attesa della riorganizzazione complessiva dei servizi presenti nelle sedi territoriali di questa area”.

L'ufficio Scelta e Revoca rimane a Gavardo

Il mantenimento dell’Ufficio Scelta Revoca nel comune di Gavardo è frutto di una valutazione delle difficoltà logistiche, veicolate anche dai Sindaci nella precedente riunione, alle quali i cittadini sarebbero andati incontro con il trasferimento dell’ufficio a Salò. Ad oggi l'Ufficio copre un'area di una decina di Comuni, per un bacino d'utenza pari a circa 50mila persone.

L’Ufficio Scelta Revoca, nella sua nuova ubicazione in ospedale, sarà garantito dagli operatori già presenti in Via Quarena nelle stesse giornate (da lunedì a venerdì) ed erogherà i medesimi servizi: scelta e revoca del medico, rilascio e rinnovo esenzioni ticket, gestione delle pratiche per la richiesta di protesica (ausili per incontinenza, pazienti stomizzati e urostomizzati), rilascio piani terapeutici per diabetici. L’ufficio è inoltre disponibile per il rilascio di informazioni sull’assistenza sanitaria garantita agli stranieri e sulla donazione organi.

Il plauso della politica

“Si tratta di un'ottima notizia – ha spiegato il consigliere regionale Floriano Massardi – che rappresenta una vittoria del buon senso e del territorio. Ringrazio il dottor Scarcella per aver accolto le nostre istanze: abbiamo scongiurato infatti l'ipotesi iniziale, ovvero il trasferimento in Via Fantoni a Salò, che avrebbe avuto pesanti ripercussioni legate ai parcheggi e ai tempi di spostamento, in particolare per l'utenza pi+ anziana. Con questa decisione l'Asst ha invece accolto una delle nostre proposte: è la dimostrazione di come, con il dialogo, sia sempre possibile trovare un punto di convergenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento