L'Ufficio Scelta e Revoca rimane a Gavardo: sarà trasferito in ospedale

Dal 1 dicembre l'Ufficio Scelta e Revoca di Gavardo, gestito dall'Asst del Garda, verrà trasferito da Via Quarena all'ospedale

Dopo tanti incontri, polemiche, riunioni e altro ancora, finalmente è deciso: l'Ufficio di Scelta e Revoca di Gavardo verrà sì trasferito dall'attuale sede di Via Quarena, ma non più a Salò – come inizialmente preventivato – ma nell'ospedale gavardese. Lo ha comunicato in una nota l'Asst del Garda, che ha competenza territoriale, a margine dell'ultimo incontro tra il direttore generale Carmelo Scarcella e i sindaci dei Comuni del medio Garda e della Valle Sabbia.

“Questo secondo incontro – ha dichiarato il direttore generale – è stato convocato con l’obiettivo di comunicare ai Sindaci la decisione, presa dalla Direzione Strategica aziendale, di trasferire in ospedale a Gavardo, dal prossimo 1 dicembre, l’Ufficio Scelta Revoca attualmente sito in Via Quarena in attesa della riorganizzazione complessiva dei servizi presenti nelle sedi territoriali di questa area”.

L'ufficio Scelta e Revoca rimane a Gavardo

Il mantenimento dell’Ufficio Scelta Revoca nel comune di Gavardo è frutto di una valutazione delle difficoltà logistiche, veicolate anche dai Sindaci nella precedente riunione, alle quali i cittadini sarebbero andati incontro con il trasferimento dell’ufficio a Salò. Ad oggi l'Ufficio copre un'area di una decina di Comuni, per un bacino d'utenza pari a circa 50mila persone.

L’Ufficio Scelta Revoca, nella sua nuova ubicazione in ospedale, sarà garantito dagli operatori già presenti in Via Quarena nelle stesse giornate (da lunedì a venerdì) ed erogherà i medesimi servizi: scelta e revoca del medico, rilascio e rinnovo esenzioni ticket, gestione delle pratiche per la richiesta di protesica (ausili per incontinenza, pazienti stomizzati e urostomizzati), rilascio piani terapeutici per diabetici. L’ufficio è inoltre disponibile per il rilascio di informazioni sull’assistenza sanitaria garantita agli stranieri e sulla donazione organi.

Il plauso della politica

“Si tratta di un'ottima notizia – ha spiegato il consigliere regionale Floriano Massardi – che rappresenta una vittoria del buon senso e del territorio. Ringrazio il dottor Scarcella per aver accolto le nostre istanze: abbiamo scongiurato infatti l'ipotesi iniziale, ovvero il trasferimento in Via Fantoni a Salò, che avrebbe avuto pesanti ripercussioni legate ai parcheggi e ai tempi di spostamento, in particolare per l'utenza pi+ anziana. Con questa decisione l'Asst ha invece accolto una delle nostre proposte: è la dimostrazione di come, con il dialogo, sia sempre possibile trovare un punto di convergenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento