Medical Spa, bagno turco, il parco: per le Terme un progetto da 12 milioni

Da qui a prossimi tre anni investimenti per circa 12 milioni alle Terme di Sirmione: la rivoluzione comincia dal cuore della penisola

Un piano d'azione da circa 12 milioni di euro, in parte già in corso (si lavora da qualche settimana, la prima manche sarà pronta per Pasqua) e in parte in arrivo entro i prossimi tre anni: l'obiettivo è quello di creare un grande hub di salute e benessere, coniugando le peculiarità degli stabilimenti termali Catullo e Aquaria, che diverranno un tutt'uno, nel cuore pulsante della penisola sirmionese, e ridefinire con una forte “medicalizzazione” il Virgilio di Colombare.

E' questo il maxi-progetto di Terme di Sirmione, colosso del termalismo nostrano (e non solo) che ha chiuso il 2018 con un fatturato di oltre 37,5 milioni di euro, e più di 450 dipendenti: nel 2019 si contano più di 200mila ingressi, più del doppio (erano 78mila) di un decennio fa. Finalmente svelato solo pochi giorni fa, dopo le prime anticipazioni della fine dello scorso anno, al termine di un incontro fortemente voluto dall'amministratore delegato Giacomo Gnutti, “per incontrare il territorio e i suoi stakeholder, gli enti e le istituzioni, e condividere con loro quello che stiamo facendo”.

I dettagli del progetto

Il cronoprogramma è fissato e ben dettagliato: come detto, hanno preso il via da qualche settimana (da gennaio) i lavori al primo piano del sito Catullo-Aquaria. In una logica di “ridefinizione dello stabilimento”, come riferito dal direttore generale Margherita De Angeli, si prevede la realizzazione di nuovi spogliatoi (600 metri quadrati), l'ampliamento della zona relax (450 mq), una nuova (e inedita) Medical Spa da 250 mq: all'esterno si lavorerà invece al restyling delle “fangaie”, in un'area di circa 1.000 metri quadrati.

Tutto questo sarà pronto presto, prestissimo: si presume già per la prossima Pasqua. Si dovrà invece aspettare il prossimo autunno per i lavori al piano seminterrato, in un'area da 1.150 mq: è qui che entro la primavera del 2021 verrà realizzato un bagno turco hammam da 350 mq, unico (o quasi) nel suo genere, il primo sul mercato gardesano (e dintorni). Il preventivo dei due interventi è di circa 5 milioni di euro: a questi se ne aggiungeranno altri 6 o 7 per i lavori al parco, più complicati ma non meno scenografici, e su cui al momento, però, ci sono poche anticipazioni (la progettazione è in corso).

Cosa succederà ad Aquaria

Nessun disagio per i clienti di Aquaria: lo stabilimento rimarrà comunque aperto, salvo imprevisti, anche durante i lavori (salvo ovviamente le chiusure programmate, magari allungate in base alla necessità dei cantieri). La nuova area relax (percorsi mind&sense, natura&acqua) sarà affiancata da una Medical Spa attrezzata con criosauna e stanza del freddo, uno studio medico, ambulatori specialistici e trattamenti per la pelle, il cuore, i dolori osteoarticolari e reumatici, peso e nutrizione. Il reparto fanghi, infine, offrirà trattamenti che vanno dalla doccia Vichy alla Spa del capello.

Il futuro di Terme di Sirmione

Da una parte la “fusione” di Catullo e Aquaria, dall'altra la ridefinizione di Virgilio: la prima area sarà dedicata a salute e benessere ma in forma totalmente privata, la seconda invece ai trattamenti con Servizio sanitario nazionale. “Non saremo mai una struttura d'elite, ma sempre fruibile a tutti – spiega ancora Gnutti – perché non va dimenticato il ruolo che la nostra azienda ricopre in questo territorio, in quanto concessionari di un bene pubblico. Detto questo, non si può ignorare che il mercato globale del turismo ha raggiunto ritmi e velocità incredibili: tutto sta cambiando, e visto che non è più così sicuro che i turisti vengano da noi è basta, allora dobbiamo essere capaci di attirarli. Parlo anche di quei 700 milioni di cinesi che nei prossimi anni decideranno di visitare l'Europa”. Obiettivo dichiarato: nei prossimi anni raggiungere i 300mila ingressi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento