Calciomercato, il Brescia dei giovani punta Babacar e Onescu

Un esterno sinistro e un attaccante gli obiettivi (quasi) dichiarati. Andrea Iaconi ha incontrato il presidente per discutere del ruolo di direttore sportivo: settimana prossima l'incontro decisivo. Con il nuovo ds si apre il mercato in entrata

Prima di acquistare bisogna sfoltire, e questo è chiaro. Ma se tante squadre sono alla finestra per i pezzi pregiati del Brescia Calcio le trattative invece sono ancora in alto mare, e le voci si susseguono senza che nessuna di queste possa divenire certezza. Caracciolo, Eder, Diamanti e ora anche Zambelli: il terzino nato a Gavardo nel 1985 interesserebbe al Parma del bresciano Ghirardi, che ai giornalisti ha già dichiarato di essere “pronto a tutto” pur di aiutare la squadra della città e il suo amico Gino Corioni.

Il presidente intanto ha incontrato Andrea Iaconi per discutere del ruolo di direttore sportivo, vacante dal giorno delle dimissioni di Gianluca Nani. Iaconi è stato nella dirigenza di Pescara e Arezzo e in ultimo Grosseto, e sembra ormai il candidato numero uno alla sostituzione del recente dimissionario. Il primo incontro si è concluso con un nulla di fatto, entro la prossima settimana si dovrebbe chiudere la cosa: da quel momento si potrà parlare, seriamente, anche di mercato in entrata.

Un mercato che per ora si limita a qualche osservato speciale, rigorosamente giovanissimo. I due nomi della seconda settimana di giugno sono Daniel Onescu e Khouma el Babacar. Il primo è un esterno sinistro del Rimini, con qualità da jolly, nato nel 1993 e da qualche giorno sotto attenta osservazione; il secondo potrebbe diventare un tassello importante del nuovo Brescia rifondato. Anche Babacar è del ’93, e si è già messo in mostra con la maglia della Fiorentina: nell’ultima stagione ha giocato 18 partite, purtroppo senza mai segnare un gol.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento