Calciomercato, la Dinamo torna su Diamanti dopo il no di Caracciolo. Si complica il riscatto di Eder

Ultimi aggiornamenti sulle trattative in corso, anche se il mercato è ancora fermo. Sul trequartista toscano si muovono anche Siviglia e Villareal. La Fiorentina esce allo scoperto, 4 milioni per l'Airone

Il mercato del Brescia Calcio è ancora fermo, sia in entrata che in uscita, ma i due pezzi più pregiati della società rimangono al centro dell’attenzione, viste le numerose trattative attualmente in corso. Andrea Caracciolo, dopo aver rifiutato la sontuosa offerta della Dinamo Kiev (con ingaggio superiore ai due milioni di euro), resta al palo dopo le recenti dichiarazioni del ds della Fiorentina Pantaleo Corvino. I viola sono ufficialmente usciti allo scoperto, e hanno presentato un’offerta alla dirigenza biancoblu: poco più di quattro milioni per il cartellino, 1milione e 200mila euro l’ingaggio al giocatore.

Alessandro Diamanti ancora sotto osservazione europea. La Dinamo Kiev non demorde e ha intenzione di presentare una nuova offerte, mentre dalla Spagna anche Siviglia e Villareal si sono dette interessate all’ingaggio del trequartista toscano, nonostante una stagione con molte ombre. Tante ombre anche a livello societario, su cui si susseguono voci e niente più: unica certezza sembra il cambio di allenatore. Con tutte le probabilità a Beppe Iachini non verrà rinnovato il contratto, in scadenza il 30 giugno, per far posto a un ingaggio meno oneroso.

Il nome nuovo è quello di Leonardo Menichini, una vecchia conoscenza delle Rondinelle. Attualmente in forza al Crotone, è già stato contattato anche dal Bari e, a quanto si dice, da un’altra squadra pugliese. Brutte notizie in attacco: la retrocessione complica e non poco la questione relativa al riscatto di Eder, ancora in comproprietà con l’Empoli. La metà del suo cartellino è costosa, e le prestazioni del numero 7 nella stagione appena trascorsa non sono certo una garanzia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Ex birreria distrutta dalle fiamme: l'ipotesi di un incendio doloso

Torna su
BresciaToday è in caricamento