Il bivio del Brescia, tra Calori e Giampaolo. Aspettando il colpo di scena

Giorni decisivi per il futuro del Brescia Calcio: Gino Corioni ha già un'idea in testa, tifosi e giocatori invece stanno con il mister. Calori dal canto suo si dice fiducioso ma, calciomercato docet, potrebbe esserci un colpo di scena

Il Brescia rimane la mia prima scelta, ma non posso aspettare in eterno. Alessandro Calori aspetta e spera la chiamata del rinnovo, ancora in sospeso da quando in Via Bazoli ha cominciato a circolare il nome di Marco Giampaolo, l’uomo su cui (a detta delle indiscrezioni più complottiste) il presidente Gino Corioni avrebbe già puntato il dito, in senso buono. L’uomo da cui ripartire per la scalata playoff, per riprovarci anche l’altr’anno. Oppure l’uomo della transizione, della ricostruzione, ipotizzando qualche cessione eccellente causa bilancio che langue.

Eppure Calori il suo piccolo miracolo l’ha portato avanti: via Salamon a gennaio con la squadra a metà classifica (ad essere ottimisti) e il boom di Empoli e Novara che dalle retrovie si apprestavano a raggiungere se non la vetta almeno le alte cime. Il Brescia invece a testa china e spalle coperte ha fatto la sua piccola cronoscalata, mentre il tempo sembrava stringersi, il capolavoro di Andrea Caracciolo che in meno di dieci partite ha messo il turbo, ha raggiunto De Paoli, ha portato i ragazzi ad un passo dal pArAdiso, con la A di Serie A.

Niente, fa niente. Corioni ha già una mezza idea in testa, e chi gliela leva. E ci sono risvolti da non sottovalutare: una contestazione già annunciata, non è da escludere la scesa in piazza degli ultras più aficionados, oppure un colpo di scena targato proprio mister Calori. A forza di tirare e mollare potrebbe essere il primo a stancarsi, rifiutando il rinnovo del contratto. Mai dire mai: il calciomercato estivo è alle porte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento