A2A è il nuovo sponsor del PalaLeonessa

A2A ha offerto 80mila euro (più Iva) all’anno, con un rialzo del 14,2% sulla base d’asta di 70mila euro.

Sono state aperte le buste contenenti le offerte economiche per la ricerca di uno sponsor per la denominazione del palazzetto dello sport comunale, attualmente chiamato “PalaLeonessa”.

È stata presentata un’unica proposta da parte di A2A, che ha offerto 80mila euro (più Iva) all’anno, con un rialzo del 14,2% sulla base d’asta di 70mila euro. A2A potrà quindi affiancare il proprio marchio al nome attuale e, da oggi, il palazzetto si chiamerà quindi PalaLeonessa A2A. Il contratto durerà fino al 30 giugno 2024 e saranno a carico di A2A tutte le spese relative all’installazione e alla gestione degli impianti pubblicitari e delle insegne recanti il suo marchio.

Per quanto riguarda la tipologia degli impianti e delle insegne che verranno installate, A2A potrà scegliere, in accordo con il Comune, se installare tutti, o solo alcuni, dei manufatti previsti nel bando di gara. Per quanto riguarda l’esterno, il palo/torre potrà essere collocato nella zona sud/ovest, a ridosso dell’ingresso carraio degli ospiti. Si tratta di una posizione ad alta visibilità dalla rete stradale (tangenziale e autostrada). L’altezza sarà variabile tra 17 e 20 metri (l’altezza del palazzetto è di 15 metri).

La Fascia/anello, invece, potrà essere sistemata sul reticolato esterno del PalaLeonessa lasciando comunque una discreta visuale sulla profondità di campo per il pubblico che transita sulla terrazza del secondo piano. Il Banner potrà essere posizionato sopra le biglietterie e avrà una dimensione tale da rispettare gli ingombri di queste ultime. La Targa sarà collocata in prossimità degli ingressi principali delle hall e dell’area hospitality, sulla facciata esterna, senza ostacolare le vie d’esodo. La dimensione, sempre contenuta, potrà variare in funzione degli spazi delle pareti disponibili. Nelle zone interne, il banner sarà posizionato in prossimità degli ingressi dell’area di gioco, sopra i quattro vomitori e nelle due hall (est e ovest). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento