Gogna mediatica per chi ospita i profughi: “Pubblichiamo il nome su internet”

Il sindaco di Travagliato, Renato Pasinetti, rifiuta lo Sprar della Prefettura e annuncia: chiunque dovesse accogliere i profughi sarà pubblicato sul sito web del Comune

Papa Francesco in visita al campo profughi di Bangui, Repubblica Centrafricana

La linea, mai così sottile: la trasparenza da una parte, di questi tempi necessaria, la “gogna” del web e le accuse dall'altra. Succede a Travagliato, da un'idea del sindaco (leghista) Renato Pasinetti: dopo aver rinunciato all'adesione allo Sprar, il “Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati” targato Prefettura, il primo cittadino annuncia di voler pubblicare sul sito del Comune i nomi dei privati che invece vi collaboreranno. Lo scrive Bresciaoggi.

“Se trasparenza deve essere, e su tutti coloro che percepiscono denaro pubblico – spiega il sindaco Pasinetti – allora vogliamo che trasparenza sia anche sui nomi di coloro che dovessero incassare soldi pubblici grazie allo Sprar”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

  • Dona 6,6 milioni di euro: il gesto d'amore per il nuovo polo oncologico

Torna su
BresciaToday è in caricamento