Finanziamento illecito: indagato Marco Bonometti, presidente Confindustria Lombardia

Avrebbe erogato circa 30 mila euro a un politico illecitamente

„Marco Bonometti. Foto Ansa/Flavio Lo Scalzo

Marco Bonometti, presidente di Confindustria Lombardia, entra nell'inchiesta della direzione distrettuale antimafia di Milano che ha portato a 43 misure cautelari tra cui, tra l'altro, gli arresti per i due politici di Forza Italia Fabio Altitonante e Pietro Tatarella.

L'imprenditore (che è presidente di Officine Meccaniche Rezzatesi) è stato sentito martedì dagli inquirenti come persona informata sui fatti; dopo l'interrogatorio è stato ufficialmente indagato. Risponde di finanziamento illecito per una somma di circa 30 mila euro verso un candidato alle elezioni europee. 

Secondo quanto si apprende, la cifra sarebbe stata versata in cambio di un testo scritto di poche pagine, risultate però copiate da un sito web. Un meccanismo che, peraltro, sarebbe stato utilizzato anche da un altro imprenditore. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

  • In pensione da poco, notaio va in vacanza e si schianta: morto sul colpo

  • Ucciso dal cancro a soli 34 anni: il dolore della moglie e dei due figlioletti

Torna su
BresciaToday è in caricamento