Tremano le mura del municipio: indagati sindaco, assessore e dirigenti

Associazione a delinquere, malversazione e truffa allo Stato: sono questi i pesantissimi capi d'accusa nei confronti del sindaco, di un assessore e di tre dirigenti del Comune di Quinzano d'Oglio

Un'inchiesta che fa tremare le mura del municipio di Quinzano d'Oglio: sindaco, assessore e tre dirigenti del Comune risulterebbero indagati per associazione a delinquere, malversazione e truffa ai danni dello Stato. La notizia è di poche ore fa.

La Procura di Brescia avrebbe già inviato (qualche giorno fa) la Guardia di Finanza nel palazzo comunale di Via Gandini, in cerca di indizi utili. In parallelo le Fiamme Gialle sarebbero intervenute nella sede della Quinzano Servizi, azienda comunale partecipata.

Una storia su cui sono ancora tanti i punti interrogativi. E per cui a conti fatti ancora non si conosce il reale motivo dei capi d'accusa. Nel registro degli indagati, appunto, ci sarebbe anche il sindaco Andrea Soregaroli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento