Letture dall’Adelchi di Alessandro Manzoni al Teatro Romano

Foto di repertorio

BRESCIA - Sabato 25 giugno alle 21.30 al Teatro Romano, due artisti di primo piano del teatro italiano, Elisabetta Pozzi – unanimemente riconosciuta tra le maggiori attrici della scena nazionale – e Fausto Cabra – uno degli attori più interessanti e di talento della nuova generazione – sono stati chiamati ad offrire alla cittadinanza alcune letture dall’Adelchi di Alessandro Manzoni.

Nello spazio sospeso e colmo di fascino del Teatro romano le loro voci si alterneranno alla musica del flauto e della chitarra per rievocare le vicende di Adelchi, Desiderio ed Ermengarda, che la tradizione vuole accolta nelle stanze del Monastero di Santa Giulia dopo il ripudio di Carlo.

Le letture proporranno i momenti poeticamente più alti e rappresentativi della tragedia manzoniana, il cui fulcro è una accorata riflessione sulla violenza, la libertà e la responsabilità, che giunge fino al sublime paradosso della potenza rigeneratrice della sconfitta, di poter essere tra i vinti e gli umiliati della Storia: condizione capace di schiudere la pietà e avvicinare a Dio, nella grande visione cristiana dell’autore.

La presenza di Elisabetta Pozzi, allieva prediletta dell’indimenticato Maestro Giorgio Albertazzi, sarà altresì occasione per tributare un sentito omaggio al grande attore scomparso di recente, e che fu interprete proprio per il CTB del monologo del Diacono Martino.

Elisabetta Pozzi è una delle maggiori attrici del teatro italiano.  Debutta giovanissima, a diciassette anni, accanto a Giorgio Albertazzi ne Il fu Mattia Pascal di Pirandello, per la regia di Luigi Squarzina (1976). Da subito si afferma come una delle personalità più versatili e dotate del panorama teatrale nazionale, e prende parte a numerosi spettacoli a fianco di Giorgio Albertazzi. 

Lavora con Peter Stein in Zio Vanja di Cechov e con Luca Ronconi ne Il lutto si addice ad Elettra di O'Neill. La collaborazione con Luca Ronconi prosegue anche con altri memorabili spettacoli: Ruy Blas, Questa sera si recita a soggetto, Fahrenheit 451. Nel 1997 è impegnata con Carmelo Bene nell’ Adelchi di Manzoni.

Nell'estate 2000 prende avvio la sua collaborazione con l’Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa: è protagonista nell’Elettra e nell’Oreste per la regia di Piero Maccarinelli; interpreta Ecuba con la regia di Massimo Castri. Nella sua carriera è diretta inoltre da Giancarlo Cobelli (Pericle, Antonio e Cleopatra, Il racconto d’inverno), Gabriele Lavia, Aldo Trionfo (Francesca da Rimini), Franco Però, Walter Le Moli (Il Gabbiamo, Amleto, Delirio a due, Max Gericke), Carmelo Rifici (Ippolito, Elektra), Cristina Pezzoli, Gigi Dall’Aglio (La bisbetica domata), Mauro Avogadro (La donna del mare), Leo Muscato (Tutto su mia madre), Piero Carriglio (Orestea), Daniele Salvo (Aiace e Macelleria messicana, produzione CTB).

Cura la drammaturgia e la regia anche dei seguenti lavori: Il funambolo e la luna di Ghiannis Ritsos, Ti ho amata per la tua voce dal romanzo di Selim Nassib, Annie Wobbler, Cassandra o del tempo divorato con il contributo di Massimo Fini.

Ha al suo attivo 4 premi UBU, il premio Franco Enriquez, il premio Associazione Critici, il Premio Eleonora Duse.

Meno frequenti le sue apparizioni cinematografiche, che hanno ugualmente riscosso un notevole successo sia di critica che di pubblico: nel 1979 è nel cast de Il mistero di Oberwald di Michelangelo Antonioni, nel 1992 ottiene il Premio Donatello quale migliore attrice non protagonista del film di Carlo Verdone Maledetto il giorno che t'ho incontrata, nel 2005 ha partecipato al film di Ferzan Ozpetek Cuore sacro


Fausto Cabra è uno degli attori più interessanti e di maggior talento della nuova generazione. Nato a Ghedi nel 1979, si diploma alla Scuola di Teatro del Piccolo. Lavora con Carlo Cecchi nel Sogno di una notte di mezza estate, con Luca Ronconi nel suo ultimo spettacolo Lehman trilogy, con Robert Carsen, Emiliano Bronzino, Walter Le moli e Claudio Longhi. Collabora con Ricci/Forte, di cui è attore ed assistente alla regia; con il Globe Theatre di Roma (Romeo e Giulietta e Il mercante di Venezia, al fianco di Gigi Proietti); con Israel Horovitz e Declan Donnellan. Di recente è stato diretto da Mario Martone ne La morte di Danton. Con il CTB lavora in tre produzioni, diretto da Elena Bucci e Marco Sgrosso (Mythos, Il Tartufo) e da Daniele Salvo (Macelleria Messicana), ed è ideatore, regista ed interprete del progetto BS015 Autoritratti in viaggio. Nel 2005 riceve il premio Salvo Randone come migliore attore giovane neodiplomato italiano, nel 2007 il premio Ernesto Calindri come miglior attore emergente.

L’ingresso allo spettacolo è libero fino ad esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria al CUP dei Musei 030.2977833-834, santagiulia@bresciamusei.com, a partire da martedì 21 Giugno, dalle 11.00  alle 17.00  ed entro sabato 25 Giugno alle ore 12.00.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Brescia: laboratorio di teatro sociale alla casa del quartiere

    • Gratis
    • dal 25 settembre 2019 al 27 maggio 2020
    • Casa del Quartiere
  • Calcinato: il bradipo e la carpa

    • 7 novembre 2019
    • Il Giardino dei Ciliegi
  • Montichiari: spettacolo per bambini "abbracci"

    • Gratis
    • 26 ottobre 2019
    • Gardaforum

I più visti

  • Polpenazze: "Sapori in viaggio… a casa dello chef"

    • dal 9 febbraio al 15 dicembre 2019
    • PASQUALE TOZZI CHEF & PATISSIER
  • Brescia: mostra Andy Warhol & Marilyn

    • Gratis
    • dal 21 settembre al 26 ottobre 2019
    • Galleria ab/arte
  • Un libro, per piacere 2019: Orizzonti

    • Gratis
    • dal 23 luglio al 29 ottobre 2019
  • Lonato: circuito enogastronomico 'C'era una volta... a tavola'

    • dal 30 settembre al 27 ottobre 2019
    • Lonato del Garda
Torna su
BresciaToday è in caricamento