Montichiari: grande successo per il salone dell'emergenza, oltre 23 mila presenze

Dal 4 al 6 ottobre il Salone Internazionale dell’Emergenza ha richiamato a Montichiari 23.246 operatori e volontari

Si chiude con dati molto positivi l’edizione 2019 di Reas, la manifestazione del Centro Fiera di Montichiari dedicata al settore emergenza di protezione civile, primo soccorso e antincendio. Dal 4 al 6 ottobre il Salone Internazionale dell’Emergenza ha richiamato a Montichiari 23.246 operatori e volontari, confermando la leadership tra gli eventi fieristici italiani di settore.

L’edizione 2019, in particolare, oltre ad una panoramica completa per il comparto di protezione civile e primo soccorso, ha visto un significativo incremento dell’esposizione dedicata all’antincendio, con la presenza dei principali marchi e una crescita di interesse tra gli operatori specializzati.

Una manifestazione che si pone ai vertici nazionali e guarda ormai all’Europa, come ha sottolineato, durante l’inaugurazione, il Capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli che, alla presenza delle autorità, ha voluto ringraziare “tutte le donne e gli uomini volontari e gli operatori professionali che garantiscono gli elevati standard di funzionamento del sistema italiano di protezione civile e gestione dell’emergenza”. 

Standard elevati frutto della collaborazione sinergica, come ribadito dal Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto, Comandante delle Truppe Alpine, presenti per la prima volta a REAS: “Sono qui a testimoniare il contributo importante che i nostri assetti prontamente impiegabili, presenti soprattutto nei reggimenti genio con la denominazione PU.CA, ovvero Pubblica Calamità, garantiscono in caso di intervento nelle più svariate fasi emergenziali sul nostro territorio”.

“Reas si conferma una manifestazione di riferimento per il comparto emergenza e una vetrina tecnologica per tutte le realtà produttive e commerciali attive nel settore antincendio, protezione civile e primo soccorso”, dichiara Ezio Zorzi, direttore del Centro Fiera. “La fiera, inoltre, è un’opportunità di dialogo tra Enti, Corpi dello Stato e Associazioni e, come Centro Fiera di Montichiari, siamo orgogliosi di offrire al sistema italiano di gestione dell’emergenza un momento di confronto utile per affinare gli standard operativi, in chiave sempre più internazionale.”

"Reas non è solo luogo d’incontro tra domanda ed offerta del mercato dell’emergenza in Italia ma è anche e soprattutto un’occasione per il networking, per lo scambio di idee ed esperienza di una comunità che condivide valori sentiti", spiega Andreas Züge, direttore generale di Hannover Fairs International GmbH, sede italiana di Deutsche Messe AG. "Il salone di Montichiari è diventato, inoltre, una piattaforma capace di attirare delegazioni e protagonisti da diversi paesi che gettano qui le basi di una cooperazione sostenibile.”

"Reas 2019 significa innovazione e idee, pluralità e interconnessione tra vigili del fuoco di ogni paese al di là di ogni confine", conferma Hartmut Ziebs, presidente DFV (Associazione tedesca dei vigili del fuoco). "Sono stato lieto dell’occasione di confronto con colleghi di tutto il mondo e della possibilità di presentare il corpo tedesco dei vigili del fuoco."

L’appuntamento di Montichiari è stato l’occasione per presentare la nuova edizione di Interschutz, fiera quinquennale leader al mondo per il settore safety che si terrà ad Hannover dal 15 al 20 giugno 2020 e di cui il REAS è partner ufficiale. Mercoledì 17 giugno, infatti, sarà organizzata la Giornata Paese Partner Italia, con una serie di iniziative espressamente dedicate la nostro Paese e alle eccellenze italiane. 

La sinergia tra Centro Fiera di Montichiari e Deutsche Messe AG, operativa da sette anni, ha creato un canale permanente di dialogo e collaborazione tra Italia e Germania e ha contribuito ad accrescere l’appeal internazionale del marchio Reas. 
“Interschutz è il punto di incontro per tutti i tempi attuali del sistema di soccorso, sia nazionale che internazionale”, dichiara Martin Folkerts, Global Director di Interschutz. “Uno dei punti di forza è da vedersi nel fatto che riunisce tutti i settori della protezione e del soccorso.”

Reas  2019 è anche un’occasione di formazione sul campo per operatori e volontari, grazie ad un ampio programma di eventi, seminari, dimostrazioni tecniche ed esercitazioni. Per gli operatori e volontari, la visita in fiera si è confermata un’occasione unica di formazione sul campo. Tra gli eventi di maggior rilievo ricordiamo il convegno promosso da ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) dedicato dal titolo "La gestione del post-emergenza tra professionismo e volontariato" che ha innescato un confronto a tutto campo tra partner europei, grazie alla presenza, tra gli altri, di Angelo Borrelli, Capo Dipartimento della Protezione Civile Italiana, e, in rappresentanza della Germania, di Hartmut Ziebs, presidente DFV (Associazione tedesca dei vigili del fuoco) e Heinz-Peter Brandenberg di vfdb (Associazione tedesca per la protezione antincendio)

L’edizione 2019 di Reas ha visto per la prima volta la partecipazione dell’Esercito Italiano Truppe Alpine che ha presentato in fiera a tutti gli specialisti del settore alcuni dei suoi pregiati assetti in grado di operare a supporto della Protezione Civile in caso di pubbliche calamità - come ad esempio in zone colpite da eventi sismici, in caso di nevicate eccezionali e alluvioni, o nelle campagne antincendio. Particolarmente significativa è stata l’esercitazione-dimostrazione promossa in area esterna nella giornata di domenica, un’operazione congiunta con un assetto Aves su elicottero Ab 205 e personale altamente specializzato del 3° reggimento Alpini di Pinerolo congiuntamente ad una squadra soccorso dell Associazione Nazionale Alpini.

Un’altra opportunità di networking è stata la Tavola rotonda Aib promossa dalla rivista "La Protezione civile italiana" che ha coinvolto tutte le componenti istituzionali e operative del settore dell’antincendio boschivo. Tra i contest speciali ospitati da Reas, si è confermata un successo la quarta edizione del Trofeo cinofili da soccorso, ricca di novità particolarmente apprezzate dagli addetti ai lavori, a cui si è aggiunta la prima edizione del Triathlon A.I.B. Trofeo “Giuseppe Zamberletti”, promosso da Prociv Italia ed espressamente rivolto ad Associazioni e Gruppi comunali.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento