Pistole e fucili per l'esercito argentino: affare milionario per la Beretta

Una commessa milionaria per la Beretta di Gardone: 150mila armi tra fucili e pistole saranno prodotte a Santa Fe (su licenza) e poi fornite all'esercito argentino

Soldati armati di Beretta Arx 160 (fonte web)

Non solo commesse (milionarie) a stelle e strisce: la Beretta colpisce ancora, e questa volta scende ben oltre il Rio Grande. Non il Messico, non il Brasile: l'azienda con base in Valtrompia fornirà pistole e fucili d'assalto all'esercito argentino. Lo scrive Bresciaoggi.

Si comincia così: 50mila fucili e 100mila pistole. I modelli: il fucile è un Beretta Arx 200, fucile da battaglia calibro 7,62 x 51 (ma si può convertire), ideato per i soldati “marksman”, quindi per fornire un supporto di fuoco di precisione a livello di squadra di fanteria. E' in grado di sparare fino a 700 colpi al minuto.

La Px4 Storm è una pistola di ultima generazione, semiautomatica e definita “leggera ed ergonomica”. L'arma sarà fornita in dotazione all'esercito argentino, ma non si esclude un futuro “sbarco” anche nel mercato civile del popoloso Paese sudamericano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

Torna su
BresciaToday è in caricamento