Lavoratori in nero e clandestini, chiuso laboratorio tessile cinese

Denunciato e multato il titolare dell'attività

Copyright © Bresciatoday.it

In un laboratorio tessile di Vobarno, i carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Brescia hanno sorpreso 5 lavoratori “in nero”, di cui uno clandestino. 

I militari hanno subito provveduto a sospendere l’attività imprenditoriale, denunciando il titolare di nazionalità cinese per aver impiegato un lavoratore extracomunitario privo del permesso di soggiorno e clandestino sul territorio nazionale.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le 5 migliori spiagge del lago di Garda

  • CAAF Cisl di Brescia: indirizzo, telefono, orari

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

  • Addio al celibato degenera nell’alcol: pene gigante contro i passanti

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

Torna su
BresciaToday è in caricamento