Raccoglie un petardo, gli esplode in mano: ragazzo perde due dita

Un giovane di 30 anni è ricoverato al Civile, con lesioni serie. Avrebbe preso in mano un petardo lanciato poco prima e rimasto inesploso, che è poi scoppiato all'improvviso

Foto di repertorio

Per un 30enne bresciano di casa a Urago Mella la notte di Capodanno è finita davvero malissimo: ha rischiato di perdere l'intera mano, a seguito dello scoppio improvviso di un petardo raccolto per terra.
 I medici sono riusciti a salvare solo parzialmente l'arto, sarebbe infatti stata necessaria l'amputazione di due dita.

Stando a quanto ricostruito dalla Polizia, il giovane uomo era in compagnia di alcuni amici: come tanti, tantissimi, bresciani è sceso in strada - per salutare il nuovo anno esplodendo alcuni fuochi artificiali. Qualcosa però è andato storto: uno dei petardi lanciati non è esploso, così il 30enne si è avvicinato e lo ha preso in mano, forse per spostarlo: a quel punto è scoppiato provocando serie ferite all'uomo.

L'episodio nella piazzetta attigua a via della Chiesa, a Urago Mella. Immediata la chiamata al 112 e l'arrivo delle ambulanze: dopo le prime cure sul posto è stato trasportato al Civile. I medici del nosocomio cittadino hanno fatto il possibile per salvare la mano, ma le ferite erano troppo gravi e avrebbero dovuto amputare due dita.

Le indagini proseguono: resta da capire se il petardo che ha ferito il 30enne fosse legale e, qualora fosse stato acquistato in un negozio, va individuato il commerciante .

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Prima li fa azzannare dal cane, poi investe e uccide i gattini della sorella

  • Cronaca

    Al volante di una Golf senza avere la patente: “Non sapevo che servisse”

  • Cronaca

    Cade dal carro per il rogo della 'vecchia' e batte la testa: soccorso dall’eliambulanza

  • Economia

    Nuovo maxi-stabilimento: 100 milioni di euro per 100 posti di lavoro

I più letti della settimana

  • “Vino di lusso, a 90 euro a bottiglia”: ma il ristoratore chiama i carabinieri

  • Incidente a Calvagese della Riviera: morti Marco Cioccarelli e Alessandro Giuliani

  • Tragedia in casa: ragazza non risponde ai familiari, i pompieri la trovano morta

  • Marco e Alessandro, tra sogni e ricordi: due giovani vite spezzate troppo presto

  • Ragazzo si accascia sul volante e muore mentre guida: aveva soltanto 28 anni

  • Ambra senza filtri sull'ex: "Renga? Complicato vivere vicini, ma sa farmi ridere"

Torna su
BresciaToday è in caricamento