Precipita per 100 metri sotto gli occhi degli amici: grave escursionista bresciano

Sono passate ormai quasi 48 ore dall'incidente, ma il 55enne Mauro Ferraresi è ancora in gravi condizioni, attaccato a un respirato al Civile di Brescia. L'incidente la mattina di San Silvestro

Sono passate ormai quasi 48 ore dall'incidente, ma le sue condizioni sono ancora gravi: varie fratture e contusioni, ma soprattutto un trauma alla testa. E' quello che desta preoccupazioni tra i medici del Civile, dove è ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione: la prognosi è riservata.

Vittima dell'incidente in montagna è il 55enne Mauro Ferraresi, residente a Ospitaletto. Era uscito per un'escursione nella giornata del 31 dicembre, insieme ad altri due amici. Verso mezzogiorno si è sfiorata la tragedia.

Ferraresi infatti sarebbe precipitato per oltre un centinaio di metri: una caduta rovinosa sulle montagne di Saviore dell'Adamello, a poca distanza dal rifugio del Lissone. I tre alpinisti stavano rientrando dopo una lunga mattinata, in cui avevano quasi raggiunto il confine con il Trentino.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento