Disabile aggredito e rapinato fuori casa: aveva appena prelevato al bancomat

Rapinatori senza scrupoli: hanno aggredito alle spalle e rapinato il giovane Gianfranco, costretto su una carrozzina da due anni a causa di un incidente sul lavoro

Foto d'archivio

Aggredito e rapinato a poche decine di metri da casa. Probabilmente pedinato dai banditi, di certo scioccato per quanto accaduto: la vittima è un giovane disabile di 35 anni, Gianmarco, che ha raccontato la sua storia al Giornale di Brescia. Abita in Via Vittorio Arici a Sanpolino, in una struttura protetta di proprietà comunale: è costretto su una sedia a rotelle ormai da un paio d'anni, conseguenza di un terribile incidente sul lavoro.

L'episodio risale a qualche domenica fa, nel tardo pomeriggio. Uscito di casa per andare a far bancomat, dopo aver prelevato Gianmarco si stava dirigendo verso la sua abitazione. Era già buio, e improvvisamente è stato aggredito alle spalle: erano due uomini, e a quanto pare stranieri.

Non gli avrebbero nemmeno lasciato il tempo di fiatare: il primo lo ha bloccato alla testa, immobilizzandolo. Il secondo ha cominciato invece a rovistare qua e là, in cerca di soldi o preziosi, finché non ha trovato il marsupio dove c'erano il portafoglio e i contanti appena prelevati.

“Erano gli ultimi soldi che avevo sul conto corrente, in quel periodo”, racconta ancora Gianmarco, parecchio amareggiato. E preoccupato: in zona non sarebbe la prima volta che accadono episodi criminali del genere. Ed è per questo che ha lanciato un appello, al Comune e a tutte le istituzioni: “In questa zona della città, serve maggiore attenzione”.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

Torna su
BresciaToday è in caricamento