Esche killer lanciate nei giardini, due cani avvelenati: uno non ce l'ha fatta

Due gli episodi a Remedello: un bullmastif è deceduto, un corso è stato soccorso, ma è ancora in pericolo di vita. Stando a quanto raccontato dai proprietari le esche sarebbero state lanciate all'interno dei cortili delle abitazioni

Cane avvelanato (Foto d'archivio)

Due casi di avvelenamento di cani a Remedello e in paese è allarme rosso. Ad inquietare il fatto che i due animali avrebbero trovato e mangiato le esche killer mentre si trovavano nei rispettivi giardini. Uno di loro non ce l'ha fatta: si tratta di un bullmastiff di 65 kg, di proprietà della veterinaria del paese. La donna è sicura che ad uccidere il suo cane sia stato un avvelenamento da cianuro o da pesticida: sostanze che il cane avrebbe assunto all'interno del cortile, dal quale non sarebbe uscito. L'episodio risale a un mese fa: all'interno dell'abitazione di via Salvo d'Acquisto non sono state trovate esche, ma la proprietaria del bullmastif è convinta che qualcuno abbia gettato il veleno dall'esterno. 

Di pochi giorni fa l'ultimo avvelenamento, ai danni di un corso di 60 kg: i proprietari si sono accorti in tempo dei sintomi e lo hanno portato dal veterinario. Evitato il peggio, ma è ancora presto per tirare un sospiro di sollievo: il cane deve fare i conti con una grave emorragia interna e non è ancora fuori pericolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche in questo caso le esche sarebbero state lanciate da ignoti all'intero del giardino della casa, che si affaccia su via IV Novembre. I padroni dell'animale hanno infatti trovato un sacchetto contenete veleno ratticida. L'episodio è stato denunciato alla polizia locale e ai carabinieri che stanno indagando per rintracciare il responsabile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

Torna su
BresciaToday è in caricamento