Rapina in casa a Pontoglio: Pietro muore dopo 11 giorni d'agonia

Il macellaio Pietro Raccagni, 53 anni, aveva sbattuto la testa nel cercare di fermare i ladri, sorpresi a rubare di notte nel rincasare

Si è spento dopo 11 giorni di agonia Pietro Raccagni, il macellaio 53enne di Pontoglio ferito in una rapina, durante la quale aveva cercato di opporsi ai ladri entrati di notte nella sua abitazione di via Puccini.

Vedendo i malviventi che si stavano allontanando dopo averlo visto rincasare, aveva cercato di fermarli, finendo per picchiare violentemente la testa sulla rampa del garage: nessuno può dire se a causa di uno spintone o scivolando da solo.

Sembrano intanto procedere positivamente le indagini dei Carabinieri, probabilmente vicine a un punto di svolta: i responsabili farebbero parte della stessa banda che per giorni ha seminato il panico nell'Ovest bresciano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento