Parcheggia nel posto disabili, e in retro investe un’anziana

Ha parcheggiato, pur non avendone diritto, la sua auto in un posto riservato ai disabili. Non contenta, nelle manovre in uscita ha urtato la bicicletta di una 70enne, facendola cadere.

Fonte: Facebook, Sofia non tace

Un episodio di inciviltà, e poi l’investimento di un’anziana signora in bicicletta. Il tutto sotto gli occhi vigili di un testimone, paladino dei sacrosanti diritti dei disabili. È accaduto nel pomeriggio di venerdì all’esterno del centro commerciale di Pisogne. A raccontare il tutto, suscitando indignazione, Vincenzo Cassis, moderatore sui social di «Sofia non tace», servizio di segnalazione dei comportamenti scorretti nei confronti dei disabili. 

«Le proprietarie parcheggiano senza esitazione nel posto segnalato con tanto di cartello in evidenza e di strisce gialle: ovviamente nessuna delle persone all’interno dell’auto è disabile, ed altrettanto ovviamente l’automobile non era munita del contrassegno azzurro. La cosa assurda è che si toglie un parcheggio a un disabile soltanto per essere più vicini all’ingresso del supermercato: trovo questo atteggiamento egoistico, assurdo e menefreghista». Questo il commento di Vincenzo Cassis su Facebook, dove viene postata anche la fotografia che mostra due donne mentre caricano l’auto con la spesa appena fatta all’interno del supermercato. L’anziana investita e fatta cadere fortunatamente se l’è cavata con qualche escoriazione, medicata sul posto dal personale della Croce blu di Lovere. 

La proposta di Cassis per cercare di porre un freno ad episodi analoghi è quella di installare videocamere che tengano d’occhio i posti per disabili. Allo scopo è partita sui social una raccolta firme: «Chiamo a gran voce i Signori Agenti di Polizia Urbana che vigilino e puniscano queste nefandezze. Chiedo a viva voce l'istallazione di telecamere nei posti sensibili: Scuole, Uffici Pubblici, Supermercati, Ambulatori...». 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Fabrizio De Lorenzi
    Fabrizio De Lorenzi

    Essendo un disabile, vi assicuro che questo problema esiste ed è anche grave!! oltre alle '''capre''' ignoranti che parcheggiano nei stalli per disabili, ci sono anche migliaia di '''capre''' che parcheggiano utilizzando contrassegni contraffatti o fotocopiati. Dovrebbero le autorità, agire con più fermezza, ma purtroppo spesso, sono proprio loro che se ne fregano.  Purtroppo in italia, non c'e' ancora sufficente cultura ed emancipazione, siamo solo dei gran palloni gonfiati in suv alla moda,, nient altro purtroppo, quindi non c'e' da sorprendesi se succedono queste cose... 

  • „ i Signori Agenti di Polizia Urbana “ non hanno giurisdizione se il parcheggio del centro commerciale è privato.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Panico all'isola ecologica: tra i rifiuti c'è una bomba

  • Cronaca

    L'annuncio di Papa Francesco: Paolo VI sarà Santo entro fine anno

  • Cronaca

    Marco, 16 anni, è scomparso da due giorni

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 16 al 18 febbraio

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa torna a Le Iene: "Ho avuto un cancro, ho finito radio e chemioterapia"

  • Bimbo morto impiccato, il padre: “Impossibile che si sia suicidato”

  • Suicidio shock: si getta sotto al treno al quinto mese di gravidanza

  • Tutti in fila per il Grande Fratello: "Voglio provare a cambiare la mia vita"

  • Imprenditori assaliti all’autogrill: un colpo da un milione di euro

  • Rovato: donna di 35 anni travolta e uccisa da un treno

Torna su
BresciaToday è in caricamento